Come preparare un dopo shampoo e un olio al timo per cuoio capelluto iperseborroico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La iperseboracea è un problema a carico del cuoio capelluto causato dalla produzione eccessiva di sebo per una attività eccessiva delle ghiandole sebacee. Chi possiede tale problema, sa benissimo quanto possa essere estremamente fastidioso. I capelli si presentano sempre molto unti ed oliosi facendo nascere la necessità di doverli lavare più spesso, ma i lavaggi frequenti non fanno che peggiorare la situazione. Nasce quindi la necessità di trovare una soluzione il più efficace possibile. In commercio sono disponibili numerose proposte che promettono risultati soddisfacenti in breve tempo, ma tramite l'utilizzo di ingredienti naturali possiamo realizzare da soli in casa delle soluzioni più efficaci. Questa guida ha il compito di proporre alcuni consigli utili su come preparare un dopo shampoo e un olio al timo per cuoio capelluto iperseborroico.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • acqua
  • aceto di mele
  • ortica fresca
  • edera
  • foglie di noce
  • foglie di salvia
  • rosmarino
  • timo
  • alcol
  • olio di ricino
  • olio di timo
  • shampoo
37

Il timo è una fonte molto pregiata offerta dalla natura che possiede numerose proprietà antisettiche e antiossidanti. Esso è molto utilizzano non solo in campo culinario, ma anche contro diversi disturbi psicomatici. Realizzando un olio a base di questo ingrediente, potrete reidratare i vostri capelli, ristabilendone l'equilibrio, e rendendoli più forti e lucenti. Come tutti gli olii essenziali, non va mai utilizzato puro, ma deve essere diluito con altri prodotti. Quindi il consiglio è quello di amalgamarlo con lo shampoo che siete soliti utilizzare.

47

Per ottenere in modo più veloce, un olio essenziale a base di timo, avrete bisogno solo di due ingredienti: olio e foglie di timo. Procurati i due prodotti, e procedete in questo modo: mettete le foglie di timo in un sacchetto di plastica e tramite l'aiuto di un matterello, schiacciate la preziosa spezia con lo scopo di estrarre l'olio. Versate il contenuto della busta in una contenitore di vetro con coperchio di sughero ed aggingete l'olio. Lasciate macerare per almeno ventiquattro ore conservate il barattolo in un luogo fresco ed asciutto.

Continua la lettura
57

Per ottenere invece un ottimo infuso da utilizzare come ultimo risciacquo dopo lo shampoo, dovrete procedere in maniera diversa: lasciate macerare, in un vaso di vetro sterilizzato con chiusura ermetica, 5 dl di aceto di mele con 25 grammi di ortica fresca, 20 grammi di foglie spezzettate di edera, 10 grammi di foglie di noce, 10 grammi di salvia, 10 grammi di rosmarino, 10 grammi di foglie di timo e 5 dl. Du alcol da liquori a 95°.

67

Preparato tutto l'occorrente, lavate, asciugate e tritate l'ortica e l'edera fresche prima di aggiungerle. Lasciate macerare per circa due settimane e versate il liquido verde ottenuto in una bottiglia. Filtratelo prima attraverso un colino e poi con un filtro di carta, per eliminare definitivamente eventuali residui. Aggiungete 1 dl. Di olio di ricino e usatelo subito dopo lo shampoo, risciacquando accuratamente.

77

Queste pratiche fai da te, sono sicuramente consigliabili inquanto permettono di ottenere soluzioni più naturali prive di sostanze chimiche dannose per la salute del nostro organismo garantendo inoltre di risparmire non pochi soldi rispetto a prodotti confezionati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come preparare uno shampoo alla salvia

Se avete capelli grassi e non volete usare prodotti chimici, potreste preparare uno shampoo alla salvia. La salvia appartiene alla famiglia delle Labiatae. È una ...
Capelli

Come curare i capelli decolorati

In passato avete eseguito una tintura sui vostri capelli e ora appaiono visibilmente spenti, deboli, e privi di lucentezza? Non disperate, ma sappiate che esistono ...
Capelli

Come tenere i capelli grassi puliti a lungo con rimedi naturali

Purtroppo i capelli grassi affliggono molte persone. Questo problema si manifesta con cute seborroica e capelli piuttosto unti alla radice, mentre al contrario la lunghezza ...
Capelli

Come idratare il cuoio capelluto

Il cuoio capelluto ha continuamente bisogno di essere curato e, soprattutto, idratato, specialmente se si ha una pelle particolarmente secca, in quanto potrebbe presentarsi il ...
Capelli

Come fare una maschera per i capelli

Prendersi cura dei propri capelli è sempre una grande soddisfazione in quanto avere una chioma ben curata rappresenta il sogno di molte donne. Purtroppo non ...
Capelli

Come fare un decotto contro la forfora

La forfora è un disturbo comune che colpisce il cuoio capelluto quasi della metà della popolazione all'età post-puberale e di qualsiasi sesso ed etnia ...
Capelli

Come trattare la perdita di capelli

Qualora abbiate qualche problema di perdita dei capelli (come la calvizie o la stempiatura eccessiva), non dovete assolutamente preoccuparvi troppo. Tutto quello che andrà fatto ...
Capelli

Come Utilizzare Lo Shikakai Per Lavare I Capelli

La polvere di shikakai serve per lavare i capelli e quindi per preparare uno shampoo. Si tratta infatti di una sostanza ottenuta dall'acacia concinna ...
Capelli

Come realizzare uno shampoo delicato

Avete mai notato come i capelli reagiscono ai vari shampoo che usate? E scommetto che avete passato minuti interminabili davanti allo scaffale degli shampoo, ai ...
Capelli

Capelli rovinati: 5 rimedi naturali

Capita fin troppo spesso che, a causa degli eccessivi lavaggi, dell'utilizzo smodato dell'asciugacapelli, della continua esposizione ad agenti inquinanti ed al sole, dell ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.