Come preparare la pelle ad una maschera di bellezza

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando si fa una maschera di bellezza bisogna procedere step by step. Prima di applicare la maschera infatti è necessario preparare la pelle del proprio affinché tutte le impurità posano essere eliminate. Ecco quindi come fare e quali sono gli accorgimenti da osservare quando ci si vuole concedere un momento di relax per il benessere e la cura del proprio corpo.

27

Occorrente

  • Argilla bianca
  • Acqua calda
  • Argilla verde e albume d'uovo
37

Conoscere il tipo di pelle

Innanzitutto per preparare la pelle del viso ad una maschera di bellezza bisogna conoscerne il tipo e scegliere quale sia la maschera piu idonea da usare. Non si può decidere di fare una maschera senza avere prima preparato il viso alla sua applicazione. Ci sono tanto tipi di maschere in base a ciascun tipo di pelle e necessità. Vi sono infatti quelle opacizzanti, purificanti, idratanti e nutrienti. Dopo aver capito il proprio fototipo di pelle e capito di cosa ha bisogno il proprio viso è possibile cominciare il trattamento estetico. Il motivo principale per cui si effettua una maschera ovviamente è quello di eliminare i punti neri ed esfoliante le cellule morte che spengono il colorito del viso.

47

Detergere il viso

Una volta capito quale maschera da viso utilizzare, cosa dobbiamo fare per preparare al meglio la pelle? Prima di tutto, è obbligatorio struccarsi, utilizzando salviettine struccanti, molto pratiche e veloci, oppure utilizziamo un batuffolo con del latte detergente. Tuttavia, per avere un viso pulito in profondità, possiamo anche usare un sapone specifico. Un prodotto che pulisce la pelle e che strucca e idrata alla stesso tempo. Lasciando così, la pelle perfettamente pulita. A tale proposito, in commercio ci sono diversi prodotti, che fanno al caso nostro, ma il mio consiglio è quello di preferire i prodotti di erboristeria, naturali e non aggressivi.

Continua la lettura
57

Aprire i pori e mettere la maschera

A questo punto, una volta pulito il viso, dobbiamo eliminare i punti neri presenti, prima di stendere la maschera. Il rimedio naturale ed efficace, che vi consiglio, è questo: mettiamo a bollire una pentola piena d'acqua. Quando avrà raggiunto la temperatura di 100°, spostiamola dal fuoco e poggiamolo su un piano del tavolo. Ora, avviciniamo il viso, facendo attenzione a non scottarci e in contemporanea. Copriamo la testa con un asciugamano di spugna. Bisogna restare sotto l'effetto del vapore almeno 15 minuti. Al termine, i pori si apriranno e verrà possibile eliminare i punti neri con un fazzoletto di carta. Infine, tamponiamo con un tonico astringente. Solo adesso, la nostra pelle è pronta per ricevere la maschera di bellezza, più indicata. Stendiamola e lasciamola in posa, come spiegato dalla confezione. Per ottenere dei buoni risultati, costanti nel tempo, dobbiamo ripetete tale trattamento almeno ogni 2 settimane.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fare una pulizia accurata almeno una volta alla settimana
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.