Come preparare l'acetone fatto in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il dimetilchetone o meglio conosciuto con il nome di acetone è il composto maggiormente utilizzato per rimuovere lo smalto dalle unghie. Si tratta di un solvente organico ed è in grado di sciogliere oli e grassi. È utilizzato anche nella produzione di vernici e svernicianti. Può provocare irritazione alle vie respiratorie se inalato per lunghi periodi di tempo. Inoltre può portare a mal di testa ricorrenti, sonnolenza o nausea. Quindi il suo uso deve essere accurato. Può capitare di dover rimuovere smalti per unghie o altre superfici e non avere all' occorenza dell' acetone. Se l' uso di tale acetone è urgente potrete produrlo da voi con delle piccole cauzioni. VI basteranno pochi ingredienti per improvvisarvi dei veri e propri chimici. Seguendo questa guida potrete capire come preparare l' acetone fatto in casa.

25


Il processo di produzione dell' acetone si suddivide in due fasi. La prima è conosciuta con il nome di sintesi. La sintesi viene effettuata con il processo di Hock. Basta procurarsi del propene e del benzene. I due si fanno reagire in presenza di ossigeno e viene a prodursi acetone insieme a fenolo.
Benzene e propene potrete trovarli in un qualsiasi laboratorio di chimica.

35

Se non avete a disposizione o non siete in grado di procurarvi gli ingredienti chimici prima citati, quali propene e benzene, potrete utilizzare altri ingredienti facilmente trovabili in un supermercato.
Vi serviranno piccole dosi di alcool etilico e di zucchero bianco.
Una volta procuratovi un recipiente idoneo per la realizzazione dell' acetone casareccio (es. Barattolo di vetro) iniziate con l' aggiungervi due cucchiai di alcool etilico. Aggiungere un cucchiaio di zucchero bianco e mescolare facendo attenzione che lo zucchero non si sciolga del tutto.

Continua la lettura
45

Prima che lo zucchero sia completamente sciolto immergere un batuffolo di cotone al' interno del composto. Quindi strofinare il cotone sulla superficie da dove volete eliminare lo smalto. Vedrete che lo smalto sarà lavato via da questo acetone. Dato che si tratta di eccipienti chimici aggressivi nei confronti della pelle, dopo aver tolto lo smalto, sciacquarsi bene le mani con dell' acqua e applicare una crema nutriente per unghie.

55

L' acetone casalingo può aiutare a risparmiare qualche soldino, anche se si tratta di pochi centesimi.
Ma in questo modo avrete sempre a vostra disposizione del buon solvente per unghie. Da ricordare che i solventi preparati in casa sono un po' più aggressivi dei solventi che si comprano al supermercato, questo perché in quelli già pronti vengono aggiunte sostanze, quali olio di ricino, che rendono il componente meno duro nei confronti della pelle. Prendendo spunto da questo, potrete tranquillamente aggiungere al vostro acetone un po' di oli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come Togliere Le Colle Forti Dai Tessuti Dei Jeans

Le colle forti, che vengono utilizzate sul legno, sul vetro e altre superfici, possono essere molto difficile da eliminare quando si attaccano ai vestiti poiché a tendono a penetrare e a sedimentarsi nelle fibre. Seguendo questa guida vedremo come è...
Make Up

10 consigli per togliere lo smalto semipermanente

Le donne amano avere sempre le mani molto curate e soprattutto le unghie sempre ben dipinte e definite con particolari smalti. Gli smalti esistono di diverse tipologie ma è sempre meglio applicare uno smalto semipermanente, per avere una durata più...
Accessori

Come pulirela gomma bianca delle scarpe da tennis

Le scarpe da tennis sono, probabilmente, le calzature più comode in circolazione. Di fatto sono anche molto versatili adattandosi facilmente ad un gran numero di outfit. Utilizzandole quotidianamente, però, la gomma bianca delle scarpe rischia inevitabilmente...
Make Up

5 consigli per rimuovere lo smalto permanente

Lo smalto permanente costituisce una delle più importanti rivoluzioni della nail art, in quanto garantisce una lunga durata con eccellente tenuta. Lo smalto permanente è dunque perfetto per quelle donne che amano avere delle mani curate e sono alla...
Make Up

Come rimuovere facilmente lo smalto con i glitter

Le unghie sono il biglietto da visita di una donna. Ne rivelano il carattere, il fascino e la determinazione. Ci sono delle occasioni in cui non si può fare a meno di glitterare le nostre unghie. Danno raffinatezza anche ad un abbigliamento molto semplice...
Make Up

Nail art: unghie effetto acquerello

La Nail art è una delle più recenti passioni delle donne. Ha fatto breccia nel cuore delle giovanissime ma anche delle meno giovani. Il merito si deve anche alla facilità di esecuzione di molti lavori e al basso costo degli strumenti. Perché dunque...
Make Up

Come Recuperare Uno Smalto Secco

Trovare lo smalto secco è un avvenimento che potrebbe talvolta succedere ad ogni donna che lo adopera. Risulta certamente fastidioso quando si desidera mettere un colore e dopo scoprire che non è utilizzabile, in quanto è diventato rigido. Qualora...
Accessori

Come pulire i bordi bianchi delle scarpe

Le scarpe sportive sono molto comode e per questo vengono utilizzate molto più spesso rispetto agli altri tipi di calzature. Col passare del tempo, però, la gomma e i bordi bianchi finiscono inevitabilmente per sporcarsi e per diventare davvero antiestetici....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.