16

Come predersi cura dei capelli con permanente

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Chi ha i capelli ricci avrebbe voluto averli lisci e viceversa! In questa guida vogliamo darvi dei consigli utili qualora decideste di sottoporvi al trattamento chimico, chiamato permanente, che vi permetterà di avere capelli ricci o mossi. Sebbene il trattamento in questione sia ormai meno aggressivo rispetto a tanti altri, è bene utilizzare degli accorgimenti per evitare che il capello si rovini.

26

Occorrente

  • un buon parrucchiere!
36

È assolutamente consigliabile non fare più di tre permanenti all'anno, tenendo presente che è sempre bene soffermarsi sulla sola ricrescita: infatti le punte sono quelle che soffrono di più lo stress dell'intera capigliatura, spezzandosi e bruciandosi più facilmente. Sconsigliamo vivamente di sottoporsi a trattamenti chimici in vista dell'estate o durante la bella stagione, in quanto il sole, l'acqua marina e sicuramente il cloro delle piscine, contribuiscono a raddoppiare il danno dei nostri capelli. È sconsigliabile inoltre, fare la permanente se già è stato fatto da poco un altro trattamento chimico, come una tinta.

46

Ma si sa, noi donne non sappiamo resistere al fascino del parrucchiere! Perciò se il danno grave per i nostri capelli è già stato fatto, sappiate che qualche rimedio esiste. Per rafforzare le fibre indebolite della nostra chioma, possiamo infatti assumere alcuni integratori alimentari che conferiscono al nostro capello le vitamine necessarie mancanti che hanno provocato il danno. Inoltre, si può ricorrere a rimedi naturali, come impacchi di olio d'oliva o miscele di tuorlo d'uovo e balsamo. Soluzioni naturali ed economiche insomma, che insieme ad altri accorgimenti come una sana alimentazione e l'utilizzo di cosmetici poco aggressivi per i capelli, o ancora l'uso corretto del phone, possono aiutarci molto a mantenere sane le fibre capillari.

Continua la lettura
56

Ritornando al capello su cui è stata fatta la permanente, è buona abitudine non sottoporlo a lavaggio per più di due volte a settimana, utilizzando comunque lo shampoo a noi più adatto, un balsamo nutriente o una maschera per capelli, per esempio a base di Burro di karitè o olio di mandorla. Se vi piace il volume marcato sappiate che i capelli ricci vanno asciugati a testa in giù col diffusore; se invece preferite il riccio ondulato/mosso senza troppo volume, potrete asciugare i capelli normalmente, guardandovi allo specchio e magari aiutandovi con la mano a modellare i vostri ricci.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • non esagerate con i trattamenti chimici
16

Consigli per far durare più a lungo la permanente

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

La permanente è una tecnica assai comune ed assai efficace utilizzata per dare un tocco selvaggio a capigliature troppo lisce. Grazie a questa tecnica, i vostri capelli si arricceranno formando così una deliziosa 'criniera'. Come suggerisce il nome, è permanente. Tuttavia, il suo effetto, anche se duraturo, è destinato a scomparire. Non vi scoraggiate, ecco a voi dei preziosissimi consigli per far durare più a lungo la permanente.

26

Limita il procedimento

Anche se, alcune settimane dopo aver fatto la permanente, i capelli tenderanno a perdere l'effetto riccio, non correte dubito dalla parrucchiera. L'eccessivo uso della permanente infatti può rovinare il capello, sfibrandolo e facendoli perdere la propria lucentezza. Il mio consiglio? Limitatevi a 2 o massimo 3 permanenti all'anno. In questo modo, avrete sempre quei capelli ricci di cui avete sempre sognato, senza doverli rovinare troppo.

36

Lavali con cura

Se lavare i capelli con i prodotti adeguati è sempre importante, lavare quelli che sono sotto effetto della permanente lo è assai di più. Durante la permanente, il fusto capillare viene alterato e leggermente indebolito e per questo motivo è consigliabile utilizzare shampoo nutrienti e rinforzanti. Inoltre, appena finito di cantare la vostra canzone preferita a squarciagola sotto la doccia, applicate una maschera nutriente sul cuoio capelluto, per ridargli vigore.

Continua la lettura
46

Asciugateli a testa in giu!

Anche se l'idea può sembrarvi alquanto insolita, asciugare i capelli a testa in giù con l'aiuto di un diffusore è un metodo molto efficace per donare alla vostra permanente un effetto duraturo. L'uso del diffusore aumenterà il volume della chioma e arriccerà notevolmente i capelli. Mentre asciugate i capelli, utilizzate le cosiddette 'schiume ravviva ricci', ovvero schiume o gel che aiuteranno i vostri capelli ad arricciarsi maggiormente.

56

Dimenticatevi della pettinata mattutina

Ecco qui un consiglio essenziale: l'unico momento della giornata in cui azzarderete ad avvicinare una qualsiasi forma di pettina alla vostra criniera sarà il momento in cui deciderete di lavarli. Alzarsi dal letto e pettinarsi i capelli non è consigliabile se essi sono sotto l'effetto della permanente, in quanto i ricci svanirebbero e i tutti vostri sforzi saranno stati inutili.

66

Non toccateli troppo!

Bisogna ammetterlo: ammirarsi e toccarsi i capelli è sempre stato e sempre sarà un vizio per noi donne. Tuttavia, per coloro che si sono fatte la permanente, l'eccessivo toccarsi i capelli potrebbe risultare un problema. Ogni volta che le vostre dita scorreranno in mezzo alle vostre ciocche, esse perderanno un po del loro effetto riccio, rovinando cosi l'acconciatura. Pertanto, cercate il più possibile di tenere le mani lontane dalla vostra chioma. Ecco tutto. Se seguirete tutti i miei consigli alla lettera, i risultati non tarderanno ad arrivare!

16

Consigli per rinforzare i capelli con permanente

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

La permanente è un processo chimico capace di modificare la struttura del capello e di donargli una forma predefinita che duri nel tempo. Molte donne ricorrono a questa tecnica per avere una messa in piega sempre al top e per sfoggiare dei ricci da invidia. Anche tu hai ceduto al fascino della permanente? È bene sapere che i capelli trattati con permanente vanno curati e coccolati con frequenza al fine di limitare i danni che questa tecnica comporta. Ecco, dunque, alcuni consigli su come rinforzare i tuoi meravigliosi capelli.

26

Olio d'oliva

Il primo alleato per la salute dei tuoi capelli è l'olio d'oliva. L'olio d'oliva rinforza il capello e lo rende più lucido e splendente. Per far si che i tuoi capelli siano sempre forti ed in salute utilizza l'olio prima dello shampoo. Stendi due cucchiai d'olio sui capelli (anche sulle lunghezze) e massaggia delicatamente. Aspetta almeno una decina di minuti prima di risciacquare il tutto e procedi poi con il canonico shampoo. Puoi applicare l'olio anche più volte a settimana.

36

Vitamine e proteine

Per stimolare la crescita e la salute dei tuoi capelli, assumi, attraverso la dieta, più proteine e vitamine. In particolare, la vitamina B è capace di salvaguardare la salute di capelli sottoposti a trattamenti intensi come la permanente, mentre, le proteine ne stimolano la crescita.

Continua la lettura
46

Miele

Un altro grande alleato per la salute dei capelli è il miele. Il miele è capace, infatti, di proteggere le fibre capillari e di rinforzarne la struttura. Per ottenere una maschera al miele, basta distribuire il prodotto sulle parti più secche e provate del capello e lasciarlo agire per una quindicina di minuti. Dopodiché il capello va lavato con acqua tiepida. A questo punto, basterà continuare il lavaggio con del classico shampoo. Ricorda, però, che il miele potrebbe creare delle sfumature bionde se applicato con frequenza.

56

Uovo

Un altro consiglio per rinforzare i capelli trattati con permanente è quello di utilizzare l'uovo. L'uovo, grazie ad elevatissime percentuali di vitamine D ed E, costituisce un grande aiuto per i capelli sottoposti a permanente. Sbatti un uovo all'interno di un piatto e versalo sul cuoio capelluto. Dopo venti minuti, lava per bene la testa utilizzando dell'acqua fredda o tiepida per poi procedere con lo shampoo.

66

Balsamo al cocco e semi di lino

Per difendere la salute dei tuo capelli prepara un balsamo naturale e rinforzante. Adagia delle fette d'arancia in acqua tiepida e frulla il tutto. Unisci al composto olio di cocco e gel ai semi di lino. Agita bene il contenitore e versa il balsamo sui tuoi capelli dopo lo shampoo. Dopo qualche minuto lavate i capelli con acqua calda.

16

Come fare un bagno di colore ai capelli

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Per chi vuole cambiare colore o deve coprire i primi segni dei capello bianchi, si possono utilizzare dei prodotti più leggeri come il bagno di colore. Questo prodotto è un colorazione leggera poiché priva di ammoniaca, in grado di coprire i primi segni dei capelli bianchi e di dare tono e maggiore luce. Nella guida vedremo quindi come fare un bagno di colore ai capelli: questo tipo di colorazione può essere effettuata sia nei capelli naturali che su quelli già trattati dalla colorazione e va via man mano che si usa lo shampoo.

26

Occorrente

  • Bagno di colore
  • Guanti
36

La tonalità della tinta che andiamo ad utilizzare, dipende dal risultato finale che abbiamo in mente. In commercio ne esistono diverse. Possiamo scegliere tra un argento o perla per minimizzare l'antiestetico giallo carico dei capelli biondi o bianchi, tonalità ramate o cioccolato per ravvivare un castano spento e privo di riflessi, prugna o viola per i capelli neri, o ancora, miele per ottenere caldi riflessi dorati su chiome biondo scuro o castano chiaro e così via.

46

Scelto il colore sicuramente la confezione indicherà le specifiche modalità d'uso. Misceliamo quindi i due componenti, ossia la crema ed un liquido rivelatore. Quando il composto ottenuto sarà perfettamente omogeneo si potrà effettuare un lavaggio leggero e tamponare i capelli con un asciugamano per eliminare l'acqua in eccesso. È importante coprirsi con un telo di plastica, anche di quelli usa e getta, e stessa cosa anche per i guanti, poiché la tinta macchierà facilmente.

Continua la lettura
56

Applichiamo il prodotto su tutta la capigliatura con i capelli non ancora asciutti. I metodi di applicazione sono principalmente due: con il pennello o con le mani. Il primo permette di distribuire meglio il composto, ma se non si ha particolare dimestichezza col pennello, meglio utilizzare le mani massaggiando il prodotto su tutta la lunghezza dei capelli, dalle radici alle punte, come se stessimo facendo uno shampoo. Prestate cura di raggiungere la cute e cercare di sporcare il meno possibile le restanti parti del viso e del collo.

66

Raccogliamo ora i capelli con un fermaglio e lasciamo in posa per almeno venti/trenta minuti. Quando il tempo di posa sarà terminato, potremo finalmente passare al risciacquo. È importante far scorrere abbondante acqua sui capelli per essere sicuri di aver rimosso ogni traccia di colorante. Proseguiamo con uno shampoo leggero e con un balsamo. È consigliabile adoperare prodotti specifici per capelli colorati per far sì che il colore rimanga vitale e brillante più a lungo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.