17

Come piastrare i capelli in casa

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Se abbiamo voglia di vederci in maniera diversa o semplicemente di sentirci più in ordine con la capigliatura, possiamo farci un piccolo regalo e prendere una piastra per capelli, per renderli lisci ogni volta che lo desideriamo senza dover ricorrere alla piega del parrucchiere. Le piastre liscia-capelli di ultima generazione, in ceramica, aggrediscono molto meno i capelli e possono essere usate più spesso. Una volta appreso il modo d'uso più corretto potremo piastrare i nostri capelli e sistemare la nostra acconciatura con la comodità di farlo in casa. Ecco come fare.

27

Occorrente

  • Piastra per capelli, prodotti liscianti e protettivi.
37

In commercio esitono prodotti liscianti specifici che proteggono il capello durante il trattamento, consigliabili per evitare che l'uso frequente rovini i nostri capelli. Utilizzare la piastra subito dopo il normale shampoo permetterà inoltre di ottimizzare il risultato finale, se effettueremo il lavaggio con un detergente per capelli lisci faciliteremo ulteriormente il nostro lavoro. Pettiniamo accuratamente. Prima di passare allo styling, passiamo dunque sulle ciocche il prodotto lisciante (che contenga anche degli agenti protettivi che creeranno sul fusto una sorta di pellicola che servirà a difenderli dall'aggressione del calore), che potrà essere una mousse, fluido o in crema.

47

Applichiamolo sui capelli ancora bagnati, quindi asciughiamo normalmente con il phon. I capelli dovranno essere perfettamente asciutti prima di passare alla lisciatura, altrimenti rischiamo di danneggiarli e non ottenere l'effetto desiderato. Cominciamo a dividere in piccole ciocche i capelli, con le mani oppure aiutandoci con un pettine a denti larghi. Passiamo la piastra già calda due/tre volte su ogni ciocca, velocemente, facendo attenzione a non mantenerla sullo stesso punto per più di due-tre secondi. Per capelli fini, più docili e fragili, è consigliabile una sola passata. Volendo, possiamo anche decidere di rendere lisce solo alcune ciocche.

Continua la lettura
57

Il procedimento per l'utilizzo della piastra liscia-capelli non è complicato e quindi alla portata anche di chi non si sia mai cimentato in operazioni di hair styling, per valutare se lisciare i capelli in casa possa fare al caso nostro, consideriamo che, una buona piastra in ceramica, ha un costo che varia da poco più di 50 euro al centinaio, con l'aggiunta di qualche ulteriore decina di euro per i prodotti specifici, sia per il lavaggio che per la successiva fase di lisciatura.

67

Un altro metodo per piastrare i capelli in casa, consiste nel lavare i capelli con uno shampoo adatto (ad esempio: per capelli grassi, per capelli secchi, per capelli rovinati, per capelli tinti ecc.). Attendere 5 minuti e massaggiare il cuoio capelluto con una crema protettiva, in quanto la piastra essendo ad una temperatura molto forte, se non passata correttamente, potrebbe danneggiare i capelli. Attendere 10 minuti e risciacquare i capelli; asciugarli con un asciugamano assorbendo la maggior parte dell'acqua e con l'asciugacapelli ad aria fredda terminare l'asciugatura. Alzare i capelli con una pinza e ciocca per ciocca pettinarli con un pettine a denti larghi. Massaggiamo ogni singola ciocca con una crema ristrutturante senza risciacquo e passiamo la piastra su tutta la lunghezza del capello, lavorando maggiormente le punte.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non passare mai la piastra sui capelli bagnati.
14

Come utilizzare nel modo corretto la piastra per capelli

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

La piastra è uno strumento utilizzato da tantissime e sempre più numerose donne, ma anche da certi uomini per rendere i capelli lisci o mossi e dar vita al proprio stile od all'occasione che si presenta. Essa è in vendita ormai ovunque e si possono trovare molti tipi e molte marche ed è quasi considerata una salvezza per molte persone perché riesce a domare chiome anche difficili da pettinare o tenere in ordine. Nonostante la bellezza di questo accessorio, è sempre un modo che sfrutta temperature elevate ed il continuo uso può rovinare il cuoio capelluto quindi è bene avere un corretto uso del mezzo. Vediamo perciò attraverso questa guida, come utilizzare nel modo corretto la piastra per capelli.

24

Una cosa fondamentale è che la piastra va usata solo sui capelli perfettamente asciutti; quindi dopo averli lavati, pettinati ed asciugati con il phon od all'aria, si può procedere con il suo sfruttamento. Bisogna prendere piccole ciocche di circa due centimetri ed iniziare a passarla dall'estremità alta, facendo attenzione a non toccare la testa per evitare scottature fino ad arrivare alle punte passando leggermente l'attrezzo sui filamenti permettendo così il loro lisciarsi e rendersi lucidi. Procedere in questo modo con tutte le ciocche e, se necessario, fare anche una seconda passata su quelle che ancora non hanno avuto l'effetto desiderato. Ricordarsi però di non esagerare perché si possono rovinare data la grande quantità di calore emanato. Quando è stato fatto tutto il lavoro, si può tranquillamente spazzolare e si è pronte per l'uscita!

34

La prima attenzione da porre è sulla temperatura; infatti è bene mettere una al massimo di 200°C se si hanno capelli mossi e spessi perché c'è molto lavoro da fare per poterli lisciare al meglio. Se, invece, i capelli sono sottili o già lisci al naturale, bisogna mantenerne una che arrivi a 180°C e non più di così. Per questo motivo, quando si va ad acquistare una piastra è sempre meglio comprarne una che abbia la regolazione dei gradi e che non abbia impostazioni predefinite.

Continua la lettura
44

La cosa importante che riguarda l'acquisto è quello di prenderne una in ceramica che rende la cute più liscia e brillante senza emanare il fastidioso odore di bruciato che si sentiva con i vecchi apparecchi. Una delle ultime novità è quella composta dagli ioni attivi che idrata il capello, ma senza rovinarlo. Dopo l'uso, è raccomandato pulire le estremità interne con un panno quando ovviamente il calore è sparito.

17

Come fare dei boccoli con la piastra

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

I capelli lunghi e boccolosi, che dolcemente ricadono sulle spalle, accompagnano da sempre l'immagine di una ragazza dolce e sensibile. Ma i boccoli possono essere anche estremamente sexy, se spettinati quanto basta e definiti con un po' di schiuma. Tuttavia, non solo le ragazze dai capelli lunghi possono permettersi di sfoggiare un'acconciatura simile, anche chi ha capelli di media lunghezza potrà eseguire questo tipo di acconciatura. Il segreto sta nel saper fare i boccoli della misura giusta e saperli fare anche abbastanza velocemente. Un attrezzo indispensabile in questo caso diventa proprio la piastra, quella che di solito usate per lisciare i vostri capelli. È davvero facile ottenere un effetto a boccoli, sia per chi ha i capelli lisci che ricci di natura. Vediamo insieme attraverso gli utili consigli di questa guida come fare dei boccoli con la piastra.

27

Occorrente

  • piastra
  • pettine a denti stretti
  • mollettone
37

Dopo lo shampoo tamponate i capelli con l'asciugamano

Prima di tutto effettuate il solito shampoo ai capelli. Fatevi una bella doccia, rilassatevi e fate rilassare i vostri capelli: massaggiate bene la testa mentre vi fate lo shampoo. Poi procedete con il balsamo abituale oppure con la maschera, lasciandoli in posa giusto il tempo che il balsamo agisca.. Bagnate bene i capelli e massaggiate per togliere ogni residuo di balsamo/maschera. Adesso togliete la maggior parte d'acqua tamponando con un asciugamano, senza stritolare i capelli però, questo potrebbe danneggiarli.

47

Ponete il phon a debita distanza per evitare di bruciare i capelli

Applicate un prodotto che protegga i vostri capelli dai danni termici su tutte le lunghezze, insistendo molto sulle punte poi, procedete ad asciugarli con il phon, tenendolo a debita distanza per evitare di bruciare i capelli. Cercate di non impostare né la temperatura massima né la massima potenza: stressereste molto i capelli, togliendo ogni beneficio del balsamo/maschera applicati prima. Mentre asciugate i capelli, mettetevi a testa in giù, per ottenere un effetto voluminoso. Quando i capelli saranno ben asciutti, pettinateli lentamente con una spazzola, preferibilmente di legno, per districare i capelli da eventuali nodi.

Continua la lettura
57

Assicuratevi che i capelli siano ben asciutti prima di usare la piastra

Assicuratevi che i capelli siano asciutti molto bene altrimenti la piastra potrebbe bruciarli irreparabilmente. Scaldate la piastra a 180°C - 200°C. Munitevi di un pettine a denti stretti e spazzolate i capelli dopo, divideteli in più ciocche, aiutandovi sempre con il pettine. A questo punto potete cominciare a fare i boccoli prendendo le ciocche una ad una e poi attorcigliandoli alla piastra, lasciate agire per pochi secondi e, poi sempre tenendole così fate scivolare la piastra fino alla fine della ciocca. Iniziate dalle ciocche più vicine al collo. Una volta fatti tutti i capelli, applicate una cera modellante che non li appesantisca ed un leggero strato di lacca.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una volta fatti tutti i capelli, applicate una cera modellante che non li appesantisca ed un leggero strato di lacca.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
15

Errori comuni nel piastrare i capelli

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Viviamo in un epoca in cui il look è diventato di fondamentale importanza e non solo per se stessi ma anche per gli altri. Ormai è diventata di uso comune anche se non tutti ne fanno un buon utilizzo, andando a rovinare così i tanto amati capelli. In questa guida vi farò notare i 5 errori più comuni nel piastrare i capelli. Qualcun non voglia che uno di questi errori appartenga alla vostra routine!

25

Molti ambiti lavorativi infatti richiedono un certo aspetto fisico per lavorare, una certa cura della propria persona. Una delle prime cose che salta agli occhi è la cura dei propri capelli, presentarsi con dei capelli spettinati infatti, non è propriamente un buon modo di porsi. Molte donne non hanno la possibilità di andare spesso dal parrucchiere sia per motivi di tempo che per motivi economici e così hanno optato nell'acquisto di una piastra. Chi infatti non possiede nella sua casa una piastra?

35

TEMPERATURE TROPPO ELEVATE: molti credono che per avere i capelli lisci come seta bisogna aumentare al massimo la temperatura della piastra, ma in questo modo si finisce solamente per danneggiarli. Ognuno ha un tipo di capello diverso a cui bisogna associare una certa temperatura, gli esperti raccomandano una temperatura compresa fra i 170° e i 190° per capelli normali o 160° per capelli fini, tinti o danneggiati.

Continua la lettura
45

Molto spesso si fa un abuso della piastra, usandola giorno dopo giorno, ponendo così i capelli ad uno stress continuo. Questo abuso rende i capelli molto danneggiati avendo alla fine un esito contrario di quello che avreste voluto, poiché sembreranno tutt'altro che belli. Prima di sottoporre i capelli alle elevate temperature della piastra bisognerebbe proteggere i capelli con del protettore termico, non usarlo corrisponderebbe a decidere autonomamente di rovinare i propri capelli. Il protettore va applicato sui capelli umidi prima di asciugarli e lisciarli.

55

Passare molte volte sulla stessa ciocca è un' altro errore comune che porterà a far sfibrare i capelli. Per far sì che non accada è bene ridurre le dimensioni della ciocca, separarle e pettinarle singolarmente. Questo metodo è buono anche per ridurre i nodi cosicché la piastra non faccia fatica a lisciarli e inoltre si evita che i capelli diventino crespi. Piastrare i capelli con i capelli bagnati è sconsigliatissimo, questa brutta abitudine tende infatti a rovinare i capelli. Molte volte, quando si asciugano i capelli con il phon, non si capisce se i capelli siano bagnati o meno, ma sarà molto semplice rendervene conto quando li andrete a lisciare. Ve ne potrete accorgere dal sibilo o dal vapore che uscirà dalla piastra, in questo caso è bene andare a togliere tutta l' umidità dai capelli con il phon.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.