Come non rovinare i ricci di notte

di Whiter Shade difficoltà: media

Come non rovinare i ricci di notteLeggi Le naturalmente ricce lo sanno: puoi asciugare i capelli alla perfezione, fare una perfetta piega aiutandoti con schiuma e strizzando le ciocche fra le dita, usare i migliori balsami del mondo, ma il vero nemico del capello riccio è il cuscino. Infatti, se appena acconciati i capelli hanno un'aria vaporosa, voluminosa o definita, dopo una notte di sonno i ricci si attorcigliano, si annodano, si appiattiscono e si ingarbugliano. Un disastro davvero. Per fortuna ci sono diversi modi per andare a dormire tranquille e svegliarsi con una bella capigliatura ancora riccia e morbida, a volte addirittura meglio della sera precedente.

Assicurati di avere a portata di mano: calzino vecchio elastici morbidi di stoffa per capelli retina per capelli oppure un foulard di seta schiuma o gel o altro spray da styling per capelli ricci

1 Metodo numero uno: le trecce. Le trecce sono uno dei metodi più antichi e diffusi per svegliarsi la mattina con delle splendide onde morbide senza fatica. A seconda che si desideri onde più basse o onde che partono dall'alto si può procedere con la treccia morbida unica, la treccia a spina di pesce che parte dalla cima della testa, oppure più di una treccia per fare delle onde più strette. Legate solo alla fine le vostre trecce con degli elastici morbidi di stoffa (evitate quelli con parti di metallo, potreste spezzare i capelli muovendovi di notte!). La mattina dopo scioglietele e buttate la testa in avanti. Stropicciate un po' i vostri capelli con della schiuma o del gel (pochissimo!) e pettinateli con le dita. Vedrete che bel risultato!

2 Un altro metodo, più innovativo, se volete dei bei boccoli ampi la mattina dopo, è il calzino. Come potete vedere da questo tutorial (è in inglese ma è abbastanza chiaro anche per i non anglofoni), basta avere un calzino vecchio da sacrificare e 5 minuti da impiegare di sera. Fate così: legate i vostri capelli in una coda molto alta con un elastico morbido. Prendete un vecchio calzino e tagliate la punta. Arrotolate il calzino su se stesso e infilateci la vostra coda dentro, dopo aver spruzzato i capelli con un po' d'acqua o un po' di spray per capelli. Arrotolate la coda intorno al calzino in modo da ottenere una sorta di acconciatura alta e dormiteci su. La mattina dopo avrete delle onde meravigliose che sembrano fatte con il ferro.

Continua la lettura

3 Un altro metodo per non rovinare i vostri ricci di notte è preso dalla tradizione delle nostre nonne.  Loro usavano una retina per contenere i capelli e la toglievano di mattina, così da ritrovarsi con i capelli in ordine, ancora ben arricciati, e bastava poco per sistemare i ricci tra le mani con un po' d'acqua (o gel o schiuma nel vostro caso).  Approfondimento Come fare i capelli mossi con l'ausilio di un calzino (clicca qui) Se non avete una retina per capelli e non vi va di comprarla potete usare un foulard di seta.  E' importante che sia di seta perché la seta non impedisce la traspirazione del cuoio capelluto.  Legate il foulard in cima partendo dalla nuca, e chiudetelo raccogliendo delicatamente tutti i capelli all'interno.  Di mattina sciogliete il foulard e buttate i capelli in avanti, facendo il solito gesto di strizzarli con un po' di schiuma o gel.. 

Non dimenticare mai: In generale usate sempre le dita per pettinare i capelli ricci. Questi metodi possono essere applicati a tutte le lunghezze di capelli, se poi li avete molto corti sappiate che per voi basterà semplicemente dare una strizzata a testa in giù ogni mattina con un po' di prodotto da styling per avere di nuovo i capelli come appena lavati.

Come trasformare i capelli da ricci a mossi Come arricciare i capelli con un calzino Come fare i capelli ondulati Come arricciare i capelli senza piastra

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili