Come lavare le scarpe di camoscio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Sia per gli uomini che per le donne, l'abbigliamento la dice lunga sulla persona, per cui essere vestiti in maniera adeguata è molto importante se si vuole fare una buona impressione. Per quanto riguarda gli accessori, le scarpe rivestono un ruolo fondamentale, pertanto devono essere abbinate a seconda dell'occasione. Molto rinomate ed eleganti sono le scarpe in camoscio, capaci di dare un tocco in più ad un outfit, per la loro versatilità e comodità. Tuttavia, a causa del materiale particolarmente delicato rispetto ad altri, le scarpe di camoscio presentano un grande problema relativo al loro lavaggio, perché risulta abbastanza difficoltoso. Infatti bisogna fare molta attenzione a pulirle, altrimenti si rischia di rovinare irreparabilmente il materiale. Per tutti gli amanti del camoscio, questo articolo arriva al momento giusto per salvare le proprie scarpe da danni non voluti. Di seguito infatti, si spiegherà come lavare le scarpe di camoscio in maniera accurata, qualsiasi tipo di scarpe si tratti.

25

Occorrente

  • scarpe in camoscio
  • bacinella
  • acqua tiepida
  • shampoo neutro
  • ammorbidente
  • spazzola
  • camoscina
35

Prima di iniziare la pulizia delle scarpe, bisognerà preparare una soluzione apposita per il lavaggio del camoscio. Per fare ciò, si dovrà prendere una bacinella e versarci dell'acqua tiepida. Aggiungere una goccia di un qualsiasi shampoo che si utilizza per lavare i capelli, meglio ancora se è uno neutro, più dell'ammorbidente. Prendere dunque una spazzola ed utilizzarla per passare la soluzione sulle scarpe.

45

Una volta che sarà stato completato il lavaggio, bisognerà risciacquare con molta cura le scarpe, utilizzando abbondante acqua corrente. Fatta questa operazione, si dovranno fare asciugare bene le calzature appena lavate. Per l'asciugatura le scarpe dovranno essere messe in un posto lontano da fonti di calore, e posizionarle con il tacco a terra e la punta sollevata, in modo tale da evitare la formazione di spiacevoli aloni.

Continua la lettura
55

Solo quando le scarpe saranno ben asciutte, passarci sopra un panno imbevuto di latte, che servirà per togliere la secchezza risultante dal lavaggio. Adesso fare asciugare bene anche il trattamento con il latte. Quando anche quest'ultimo sarà ben asciutto, non resterà che passare le scarpe con la camoscina, che ridonerà al camoscio il colore e lo splendore tipico di questo materiale. Ora le scarpe sono di nuovo pulite, brillanti e come nuove, pronte per essere sfoggiate a qualche festa o serata elegante. Nessuno si accorgerà che sono state lavate e si farà sicuramente una bellissima figura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come pulire le scarpe in camoscio

Uno degli accessori femminili che maggiormente suscitano interesse nella vita di una donna sono sicuramente le scarpe. Ne esistono di tantissime forme, colori e materiali. Uno dei materiali più delicati e più difficili da pulire è il camoscio, che...
Accessori

Come pulire gli stivali di camoscio con l'aceto

La pelle scamosciata rappresenta, da sempre, una delle pelli più pregiate e costose presenti sul mercato non solo dell´abbigliamento, ma di qualsiasi ambito in generale; il processo di creazione di tale pelle, infatti, è piuttosto lunga e laboriosa,...
Accessori

Come Realizzare Una Collana Con Perline, Fili Di Camoscio E Cerati

Per realizzare un bella e colorata collana, fatta con perline colorate, fili di camoscio e fili cerati, da indossare quando preferite, occorre semplicemente leggere le istruzioni riportate nella seguente guida. Si tratta di creare in modo semplice e pratico,...
Moda

Come pulire la pelle scamosciata

Il camoscio è un tessuto resistente, caldo, morbido e vellutato. L'unica sua pecca è che è difficile da pulire ed è molto costoso portarlo in pelletteria. Nella guida che segue, sarà spiegato come pulire scarpe, accessori vari, capi o borse di pelle...
Moda

Come abbinare la cintura da uomo

Tra gli accessori che caratterizzano la moda dell'uomo, c'è sicuramente la cintura, in tutte le sue varianti di modelli e materiali. In questa guida pratica di bellezza e stile, vi spiego come abbinare correttamente il tipo di cintura all'outfit, ottenendo...
Moda

Metodi per allargare le ballerine senza danneggiarle

Le scarpe ballerine sono della calzature da donna molto comode da indossare. Infatti si tratta di scarpette chiuse, senza tacco o con il tacco molto basso, che sono disponibili in commercio in tante colorazioni differenti. A volte, per quanto siano del...
Moda

Le 10 peggiori scarpe da indossare d'estate

Le calzature, sono degli accessori da non tralasciare ne durante le stagioni estive, ne durante quelle invernali. Ogni stagione infatti, necessita di specifiche scarpe e per non errare con il look e sembrare completamente fuori moda e fuori tempo, è...
Moda

3 modi per allargare delle scarpe strette

Comprare capi d'abbigliamento e scarpe della taglia appropriata risulta sempre molto complicato, soprattutto se si acquistano su internet e non presso un negozio fisico. Se il vostro paio di scarpe preferito è disponibile in negozio solamente nella misura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.