Come lavare i giubotti in piuma d'oca in lavatrice

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I piumini costituiscono un vero e proprio must della stagione invernale: riparano, infatti, in maniera ottimale dal freddo, grazie ai materiali con cui sono realizzati. Lavare un piumino d'oca non è una cosa totalmente semplice. La soluzione migliore sarebbe quella di far lavare il piumino in tintoria, operazione che spesso si rivela eccessivamente onerosa. È pertanto possibile realizzare il lavaggio del capo in questione in lavatrice: seguendo tale guida attentamente, è dunque possibile capire come lavare i giubotti in piuma d'oca da sè, senza alterarne i tessuti.

25

Come ricordato, quando giunge il momento del lavaggio stagionale di questi fedeli alleati, preferiamo ricorrere a lavanderie specializzate, dove siamo sicuri di ottenere il massimo dei risultati in tutta tranquillità. Invece, grazie proprio alla moderna tecnologia, è possibile lavare direttamente in casa nostra questi indumenti e senza sbagliare. Il primo passo da fare e sicuramente il più importante, è quello di lavare il piumino in una giornata molto soleggiata e possibilmente arieggiata. Se invece siamo in possesso di un'asciugatrice, allora in questo caso non vi sono problemi e possiamo procedere al lavaggio in qualsiasi stagione.

35

È necessario mettere in lavatrice soltanto il piumino d'oca, senza aggiungere ulteriori capi. Per il lavaggio è opportuno selezionare un programma delicato, a temperature basse (generalmente 30°) e utilizzare un detersivo neutro e delicato. Se sul piumino sono presenti macchie particolari, possiamo pretrattare la parte con sapone neutro a secco, oppure leggermente inumidito. Mai utilizzare solventi chimici in quanto potrebbero rovinare l'imbottitura interna. Mettiamo quindi il giubbotto in lavatrice e avviamo il programma. Per quanto riguarda la centrifuga è opportuno mantenerla più bassa possibile.

Continua la lettura
45

Quando il ciclo di lavaggio è terminato, aprendo l'oblò sicuramente la prima cosa che ci assale è il panico. Infatti il nostro giubbotto ha perso completamente quel gonfiore e quella morbidezza che lo rende speciale ed unico. Niente paura, è un passaggio normale, quando i tessuti e le penne all'interno di saranno asciugate, tutto tornerà come prima. Prendiamo una gruccia, legno o plastica non ha molta importanza, quello che conta invece è che sia ampia in maniera da sostenere bene le spalle e mantenerle in forma. Chiudiamo la cerniera lampo e mettiamo il giubbotto all'aria ad asciugare. Facciamo in modo però di non esporlo direttamente ai raggi solari, ma di posizionarlo in un punto ben ventilato. Cambiamo posizione spesso girandolo nelle varie parti in maniera che prenda aria e sole in eguale misura, evitando inoltre l'ammucchiarsi di piume solo da un lato. Lasciamolo asciugare per un paio di giorni e scuotiamolo per bene prima di imbustarlo.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

Come fare una nail art piuma

Se per le nostre unghie cerchiamo una nail art particolare, magari da esibire a fine anno durante la sera del veglione, la possiamo realizzare seguendo dei criteri ben precisi, ed utilizzando alcuni prodotti specifici per la colorazione delle unghie....
Moda

Cura e manutenzione dei capi spalla

I capi spalla sono i più esposti per quanto concerne il look personale. Non a caso, possono essere di differenti tipologie e necessitano di un adeguato trattamento e di un'accurata conservazione, per evitare di rovinarli se vanno incontro a macchie accidentali....
Moda

Come scegliere la giacca a vento

Una giacca a vento deve avere lo scopo primario di riparare dal vento e dalla pioggia, come si evince dal nome stesso, in inglese viene chiamata "windbreaker", è molto usata negli sport d'acqua e da neve, utile anche per le escursioni in montagna. Deve...
Make Up

10 consigli per un corretto uso della cipria

Compatta, in polvere o mista, neutra o colorata, la cipria serve per fissare la base del trucco, ma un uso errato può creare quel fastidioso "effetto maschera" che tutte vorremmo evitare. Stendere la cipria è facile e, con pochi accorgimenti, eviteremo...
Moda

5 capispalla che non devono mancare nel tuo guardaroba

Le stagioni fredde possono portare con sé un clima particolarmente rigido, ed è importante preservare la salute ed il benessere del corpo coprendolo adeguatamente con capispalla caldi, comodi e confortevoli, a prova di freddo, vento, neve e pioggia....
Moda

Come vestirsi bene e coprirsi dal freddo

L'inverno è uno dei periodi peggiori per la maggior parte delle persone che soffrono il freddo, ed hanno problemi a trovare i vestiti adatti, sia per coprirsi e sentire caldo, sia per trovare uno stile decente con cui presentarsi. Anche se il freddo...
Make Up

Come applicare cipria e fard

Per un viso perfettamente truccato, applicare fondotinta e correttore. Dopodiché è importante procedere stendendo la cipria e il fard, per conferire al viso omogeneità nel colore, correggere eventuali imperfezioni e migliorare otticamente la forma...
Prodotti di Bellezza

Make up di carnevale: i consigli per un trucco d'effetto

Carnevale è la festa preferita della maggior parte dei bambini e talvolta anche dagli adulti. Ci si traveste, ci si incontra con altre persone, si ha l'opportunità di scoprire interessi in comune ed è un'opportunità per incontrarsi, conoscere nuove...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.