Come intervenire su cute grassa e punte secche in 5 regole

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I capelli, specialmente in una donna, sono una delle armi di seduzione più usate e importanti ma purtroppo a volte non è affatto così per via del loro aspetto. I capelli infatti, possono avere diversi problemi come ad esempio essere crespi, troppo lisci, grassi, avere le doppie punte e molto altro ancora. A volte, è possibile che si presentino due problemi contrastanti come avere le punte molto secche e il cuoio capelluto grasso. Ecco come intervenire in caso di cute grassa e punte secche seguendo alla lettera queste 5 regole molto preziose.

27

Occorrente

  • shampoo secco, prodotti naturali
37

La prima regola da seguire è usare differenti prodotti per la cute e i capelli. Se il cuoio capelluto è grasso non è possibile usare uno shampoo o un altro prodotto tricologico che secchi anche le punte che si spezzerebbero e diverrebbero crespe. I prodotti per la cute vanno massaggiati senza coinvolgere le punte che invece dovranno essere trattate con altri prodotti come olii emollienti o balsamo per capelli secchi.

47

Altra regola da seguire è non lavare i capelli ogni giorno. A parte che si rischia di sfibrare completamente i capelli, il lavaggio continuo stimola la cute a produrre ancora più grasso e le punte a desquamarsi maggiormente. Basta fare lo shampoo due o al massimo tre volte a settimana per avere capelli accettabili anche se non sempre splendenti. Se proprio non potete farne a meno, utilizzate tra uno shampoo e un altro quello secco fatto in casa che è naturale ed è efficace nel 70% dei casi.

Continua la lettura
57

La terza regola da osservare è quella di fare degli impacchi naturali ai capelli senza coinvolgere la cute. Per fare questo, utilizzare la pellicola che si usa per i cibi in modo da non contaminare la cute. Quando toglierete la pellicola, sciacquate accuratamente l'impacco possibilmente con la testa all'indietro in modo da non far passare gli ingredienti dell'impacco sul cuoio capelluto. Ad alcuni questa potrebbe sembrare un'esagerazione ma non è così.

67

Quarta regola da osservare è evitare l'uso del phon. L'asciugacapelli, infatti, non fa altro che seccare ulteriormente le punte e rendere così i capelli ancora più crespi. La soluzione è quella di tamponare i capelli con un asciugamano e lasciare asciugare liberamente all'aria.

77

Ultima regola da tenere a mente è evitare anche l'uso della piastra. Questo oggetto tanto amato e abusato, secca il capello, specialmente le punte, e peggiora il problema. Per lisciare i capelli meglio usare un prodotto preferibilmente naturale o optare, semmai, per una piastra agli iobi che garantisce una maggiore idratazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Pelle luminosa: gli oli migliori

Chi di noi non desidera una pelle perfetta, liscia e luminosa? Non è forse questo il sogno di ogni donna? Dopo il riuscire ad eliminare la cellulite, ovviamente. Beh, trovare il prodotto giusto non sempre è semplice, dato che possiamo incappare in un...
Capelli

Come trattare la secchezza del cuoio capelluto

Il cuoio capelluto, esattamente come la pelle, può risentire di vari fattori ed avere problemi di idratazione che comportano secchezza delle cute e talvolta forfora e prurito. Sia la pelle che il cuoio capelluto devono avere uno strato idrolipidico a...
Capelli

Come preparare un balsamo per capelli con miele e salvia

In questa guida ci occuperemo di come preparare un balsamo per capelli con miele e salvia, due prodotti assolutamente naturali che, se combinati insieme insieme, sono un vero e proprio toccasana per i nostri capelli. La natura ci viene in soccorso offrendoci...
Capelli

I rimedi naturali per combattere la forfora

Il nostro cuoio capelluto tende normalmente a desquamarsi, favorendo il ricambio delle cellule eliminandone quelle morte. Quando però la desquamazione è eccessiva si inizia a parlare di forfora, una patologia del cuoio capelluto che si presenta sotto...
Capelli

Olio di cocco e di argan: i benefici per i capelli

Prendersi cura di sé e del proprio aspetto, è sempre molto importante per apparire in forma e non trascurare assolutamente nulla. È importante quindi dedicare un po' di tempo alla cura della propria bellezza, soprattutto migliorando le condizioni della...
Capelli

Come tenere i capelli grassi puliti a lungo con rimedi naturali

Purtroppo i capelli grassi affliggono molte persone. Questo problema si manifesta con cute seborroica e capelli piuttosto unti alla radice, mentre al contrario la lunghezza e le punte sono piuttosto secche. Anche se è opinione comune, lavarli spesso...
Capelli

Come combattere le punte secche

Ti piacerebbe mantenere la lunghezza della tua chioma e migliorarne la salute? Non è sempre indispensabile ricorrere alle forbici del parrucchiere: con un po' di costanza e dei semplici trucchi potremo imparare a sapere come combattere da sole ed in...
Make Up

Pelle grassa: come trattarla

Prendersi cura della propria pelle è importante, a qualunque età. Avere una pelle liscia e compatta è il sogno di tutte. Per raggiungere tale obiettivo bisogna adottare il trattamento più adeguato al proprio tipo di epidermide. Chi ha la pelle grassa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.