Come fare un blush in polvere

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

"Ho finito il blush!" Quante volte ti è capitato di esclamarlo proprio a ridosso di una serata importante o in un momento in cui non potevi raggiungere il tuo negozio di make up preferito o le scorte del tuo prodotto erano terminate?
Oppure sei un'irriducibile ecologista, lotti contro le multinazionali a muso duro e mai e poi mai comprerai un cosmetico industriale, anche se non rinunci ad un po' di sana civetteria?
Qualunque sia la tua motivazione, io ho la soluzione che fa per te: in questa guida ti spiegherò come fare in casa un blush in polvere!

27

Occorrente

  • fecola di patate (o amido di riso)
  • pigmenti
37

Ingredienti

Per cominciare procurati gli ingredienti base.
Sono solo due: la fecola di patate e i pigmenti adatti.
Hai letto bene, sto parlando proprio della fecola che si usa in cucina e che trovi facilmente nei supermercati.
Ha una scadenza a lungo termine e costa davvero poco, quindi puoi tenerne sempre almeno una scatola di scorta.

Per i pigmenti invece, scegli con cura sia il colore che la composizione.
Devono essere 100% naturali, così da ridurre al minimo il rischio di irritazioni e reazioni allergiche.
Li trovi in nei negozi specializzati anche online o in alcune farmacie attrezzate con prodotti minerali di questo genere.

47

Preparazione

Passiamo ora alla preparazione vera e propria: in un piccolo recipiente (una scatolina o il precedente contenitore della cipria in polvere vanno benissimo), mischia tra loro fecola e pigmento, utilizzando una palettina o la punta di una limetta per prelevare la polvere minerale.
Evita di usare direttamente le mani per non ritrovarti con i polpastrelli di un bel rosa acceso.
Inizia con una piccola dose di colore e aggiungine poco per volta, amalgamando bene, fino a raggiungere la tonalità desiderata.

Continua la lettura
57

Il risultato

La polvere ottenuta dovrebbe essere molto fine e con una consistenza simile alla cipria che acquisti in negozio, ideale per essere applicata come blush.
Tieni conto del fatto che la fecola tende a schiarire molto il pigmento, quindi potresti dover effettuare qualche prova prima di ottenere un risultato soddisfacente.
Se hai la pelle grassa, puoi sostituire la fecola con l'amido di riso, anch'esso reperibile nei supermercati: il procedimento per creare il fard è lo stesso, ma otterrai una polvere con un effetto leggermente opacizzante. Ecco come ottenere un blush totalmente in polvere da potersi sentire bella ed uscire senza aver speso tanto ma averlo fatto fai da te con una durata più a lungo rispetto a quello comprato che subito si esaurisce. Ecco la soluzione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • tieni sempre a portata di mano i due ingredienti base di questa guida: non resterai mai a corto di prodotti basilari per il tuo make up. I pigmenti infatti possono essere applicati anche come ombretto in polvere.
  • Questo blush fai da te è ecosostenibile ed è l'ideale anche se hai manifestato intolleranza ai prodotti cosmetici industriali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

10 consigli per un corretto uso del blush

Tra i vari trucchi più utilizzati dalle donne c'è da considerare sicuramente il blush. Il blush, non è altro che un fard da utilizzare sul viso per completare il trucco in maniera perfetta e per dare un colorito naturale alla carnagione. Esistono varie...
Make Up

Come ricompattare un blush rotto

A quante di voi non sarà mai capitato di far cadere un blush e di sminuzzarlo così in mille pezzettini? Ebbene, sappiate che quando succede un inconveniente del genere non siete assolutamente tenute a buttare via il vostro fard! In questa guida, con...
Make Up

Come applicare il blush in crema

Per creare un makeup perfetto non potete non ricorrere al blush. Con questo termine non si indica altro che il fard, ovvero quel trucco che si applica su guance e zigomi per esaltarne le caratteristiche e donare maggiore luminosità al viso. In commercio...
Make Up

Come scegliere il blush

Il mondo femminile si sa, a volte, è davvero complesso! Una delle cose che appassiona tutte le donne è certamente il make-up. A volte però la scelta del giusto prodotto da utilizzare è davvero difficile. Molto, infatti, dipende dal proprio tipo di...
Make Up

5 errori da evitare nell'applicazione del blush

Salve a tutte le amiche del makeup- system, oggi vi darò qualche dritta sull'applicazione del blush e sui 5 errori da evitare in maniera più assoluta. Come ben sappiamo ogni parte del makeup è essenziale ma soprattutto va eseguita in maniera conseguenziale....
Make Up

Come utilizzare un pennello angolato per blush

Il momento del make up è un momento particolare per la giornata di noi donne. Molto spesso ci svegliamo e nel guardarci allo specchio rifiutiamo quello che vediamo, per questo motivo armate di trucchi ed attrezzi del mestiere ci mettiamo all'opera per...
Make Up

Come far durare il blush

Quante volte siamo tornate a casa e dopo esserci specchiate abbiamo esclamato: "Mamma mia come sono pallida, che fine ha fatto il mio blush?". Il fard, come il blush, sono trucchi indispensabili per valorizzare, illuminare e definire i nostri zigomi....
Make Up

5 errori da evitare con il blush

L'arte di mettere il blush, quella polverina colorata dai poteri magici. Ormai sappiamo tutti cos'è, ossia quell'elemento del make-up, tornato di gran moda negli ultimi anni, che risalta gli zigomi e vivacizza l'incarnato. Ce n'è per tutti i gusti:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.