Come fare il nodo su scarpa da tennis

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

È un gesto abituale ripetuto da moltissime persone ogni giorno e diventato quasi istintivo al momento di indossare le scarpe con i lacci, da tennis e non, ma quando si è piccoli è difficile da apprendere e ci vuole molta pazienza e costanza da parte del genitore che lo insegna. A volte vengono fuori dei pasticci o intrecci strani che sembrano impossibili da riprodurre, eppure questo allenamento porta ad imparare un metodo che non si dimenticherà più. Possiamo affermare che è anche qualcosa che fa parte della normale crescita, come imparare a far la pipì nel vasino o come mangiare con le posate. Seguite attentamente le righe dei prossimi passi e vi dirò come fare il nodo su scarpa.

28

Occorrente

  • Scarpe da tennis
  • Lacci per scarpe
38

Per prima cosa indossare la scarpa da tennis. Tendere ambedue i nastri con le mani e iniziare ad annodare. Il laccio di sinistra, tenuto teso con le dita della stessa parte, andrà ad intrecciarsi sul destro, anch'esso tenuto teso con la mano destra. In seguito passare il laccio sinistro intorno e sotto il destro e poi stringere entrambi, in modo da formare un nodo semplice non troppo forte, per evitare di bloccare la circolazione del piede.

48

Proseguire mantenendo bloccati i due e facendo un fiocco prima col laccio sinistro, poi col laccio destro. Quindi, il sinistro va passato intorno e sotto il destro. Stringere nuovamente i lacci tirandoli verso l'esterno in modo da formare un nodo con fiocco completo. Accertatevi che, come detto prima, il nodo non sia troppo stretto e che non procuri fastidio al bambino mentre cammina.

Continua la lettura
58

I bambini hanno bisogno di tempo per apprendere questo metodo, dateglielo e guidateli chiedendo di osservare i vostri movimenti mentre gli allacciate le scarpe. Chiaramente è una cosa che renderà il bambino autonomo fuori casa ma per evitare che abbia problemi, se non è ancora capace, fate voi un doppio nodo per diminuire le probabilità di slacciarsi.

68

Una scarpa può avere legacci più o meno grossi, di forma piatta o tubolare. Sono questi ultimi che, soprattutto quando sono spessi, si slegano più facilmente, perciò potete anche decidere di sostituirli con delle stringhe piatte se notate che questo succede troppo spesso. I bimbi evitano di legarsi le stringhe quando giocano, perché se non hanno ancora imparato, non vogliono interrompere il loro divertimento chiedendo ad un adulto di provvedere. Ciò diventa piuttosto pericoloso perché, inciampando sopra, provocherebbe brusche cadute, dunque corrette ai ripari come vi ho suggerito.

78

Dunque o date un valido insegnamento al piccolo, oppure cambiate lacci o li annodate due volte. C'è anche la possibilità di trovare in commercio scarpe che non si devono legare con i nastri ma con pezzi di velcro a strappo, ma è meglio far imparare il prima possibile come fare ad usare le scarpe con lacci, dal momento che, crescendo, diventa sempre più difficile trovare scarpe con chiusura a velcro. Se seguite i passi precedenti presto non dovrete rinunciare a usare anche lacci vistosi e colorati, da sostituire a soliti lacci.

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come imparare nuovi modi originali di mettere le stringhe

Amate la moda in ogni sua espressione? Cercate sempre dettagli fashion che vi rendano unici e originali? Allora questa è proprio la guida giusta per voi! Il tema interessa non solo gli adolescenti. Ma anche le persone mature che amano stare al passo...
Accessori

Zeppe: come indossarle

La zeppa rappresenta una particolare suola che non ha il tacco, solleva e fa da base all'intera pianta del piede. Le scarpe con le zeppe esistevano già durante il Medioevo, ma il loro periodo migliore fu quello degli anni '60 e '70 del Novecento.Nel...
Accessori

5 modi per allacciare le scarpe

Allacciarsi le scarpe, è sempre stato un incubo per tutti noi da piccoli, ma all'interno di guida, potrete leggere i 5 modi più semplici per allacciarsi le scarpe. Quando acquistiamo un nuovo paio di scarpe, nella maggior parte dei casi, vengono vendute...
Accessori

Come scegliere le scarpe da tennis più comode

Le scarpe da tennis sono comode, pratiche adatte per essere indossate per attività sportive come il tennis o attività motorie di altro tipo, generalmente non danno grossi problemi, ma andranno alternate con scarpe normali. Prima di effettuare l'acquisto...
Accessori

Come fare delle riparazioni alle scarpe

All'interno di questa breve guida che andremo subito a sviluppare, tratteremo il tema delle riparazioni. Nello specifico caso, come avrete già potuto comprendere attraverso la lettura del titolo di questa guida, ora ci concentreremo su Come fare delle...
Accessori

Come pulire i bordi bianchi delle scarpe

Le scarpe sportive sono molto comode e per questo vengono utilizzate molto più spesso rispetto agli altri tipi di calzature. Col passare del tempo, però, la gomma e i bordi bianchi finiscono inevitabilmente per sporcarsi e per diventare davvero antiestetici....
Moda

Come vestirsi a teatro

Se siete stati invitati a trascorre una serata a teatro e vi trovate davanti al solito dilemma, ovvero come vestirsi, la guida che segue farà al caso vostro. L'evento, senza dubbio, prevede un abbigliamento adeguato ma non per questo è d'obbligo indossare...
Moda

Cosa indossare per avere uno stile wild chic

Lo stile non è una moda passeggera, ma è un modo di vivere; un gusto su come vestirsi, che va avanti col tempo e con il passare delle tendenze annuali. Per essere chic, vuol dire essere eleganti ed avere un certo portamento, perché anche se lo stile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.