111

Come diminuire il rossore dei brufoli

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Alzi la mano chi di voi, almeno per una volta, non ha fatto i conti con quegli antiestetici brufoli, spuntati nel momento più inopportuno. Oltre ad essere dolorosi e scomodi, a volte possono anche causare problemi psicologici, soprattutto in un periodo come l'adolescenza, costellata di insicurezze e dubbi. Purtroppo non è possibile eliminare i brufoli con un colpo di spugna o con una lavata di faccia. Si deve prima di tutto fare una distinzione tra brufoli sporadici e casi di acne. In quest'ultimo caso è sempre utile rivolgersi ad un dermatologo, il quale saprà indirizzarvi sulla miglior strada per risolvere il problema. Esistono però dei metodi efficaci e naturali, che permettono di sfiammare e diminuire il rossore causato dai brufoli.

211

Occorrente

  • Ittiolo
  • Olio di argan
  • Sapone neutro
  • Cubetti di ghiaccio
  • Sapone detergente neutro o detergente viso specifico
311

Un rimedio all'antica

Uno dei rimedi utilizzati nel passato, dai nostri nonni, era l'olio di ittiolo. Si tratta di una sostanza a base di sali minerali che agendo sulla cute allevia sia il rossore che l'infiammazione. Utilizzando una garza sterile (se usate la punta del dito assicuratevi di esservi lavati per bene le mani) e applicate una punta di olio sulla garza, andando poi ad applicare sulla zona interessata. Applicatelo alla sera, dopo la detersione del viso, facendo in modo che la pelle sia sterile e pronta per l'applicazione. Non applicatela su tutto il viso ma solamente sulla parte interessati.

411

Olio di Argan

Un altro rimedio per diminuire il rossore dei brufoli e sgonfiarli, è quello di usare l'olio di argan. Derivante dalla pianta Argania Spinosa ha origini mediorientali ed è noto sin dall'antichità per le sue proprietà medicamentose. Grazie ai suoi benefici è anche usato come dopo sole o dopo barba. L'olio di Argan stimola inoltre la produzione di collagene, rende la pelle più elastica e riduce la produzione di sebo, agente responsabile nella formazione dei brufoli. Applicate 3/4 gocce sui punti desiderati e massaggiate leggermente la pelle. Anche per questa operazione, come nella precedente, è preferibile l'applicazione prima di andare a dormire.

Continua la lettura
511

Diminuire latticini e zuccheri

È stato dimostrato da alcuni studi che un elevato consumo di latticini e zuccheri, portano ad un aumento del livello di ormoni, responsabili di un incremento della formazione del sebo e di conseguenza dei brufoli. Quindi, in un periodo in cui i brufoli sono più proliferi e più infiammati, andare a diminuire il consumo di questi alimenti, porterà ad una diminuzione del rossore e della crescita dei brufoli stessi.

611

Ghiaccio

Un altro rimedio efficace e semplice è quello di usare del ghiaccio. Niente di più semplice. Come quando si ha una contusione o una zona del corpo gonfia, l'applicazione per un breve periodo del ghiaccio aiuta a diminuire l'infiammazione e il gonfiore. Anche i brufoli, allo stesso modo, reagiscono al freddo, diminuendo di volume e di rossore. Ricordate di applicare il ghiaccio avvolto in un pezzo di stoffa o in un tovagliolo, per evitare che il contatto diretto porti a irritazioni o screpolature che andrebbero solo a peggiorare la situazione.

711

Giù le mani

Cosa rende forti i brufoli e li aiuta a proliferare e a crescere? I batteri. Questi si annidano ovunque e in particolar modo sulle mani. Evitate quindi di toccarvi la faccia in continuazione. Un contatto diretto con le mani infatti porta ad un trasporto dei batteri che sono una delle cause primarie della formazione dei brufoli e del loro rossore.

811

Libero respiro

Se l'infezione sulla pelle è molto accentuata, facciamo in modo di lasciarla libera di respirare evitando per questo periodo fondotinta o ciprie. Se proprio è indispensabile, assicurarsi che gli applicatori siano ben lavati e indicati per l'uso: vengono in aiuto i correttori costruiti con il supplemento di zinco e non comedogenici. Nel caso si abbia la pelle tendente al grasso, è caldamente consigliato non applicare cosmetici sintetici a base di olio, ma preferire anche quelli naturali, a forte base minerale. Se si usano salviette detergenti per togliere il trucco fare attenzione a non utilizzare quelle a base alcolica.

911

Rivolgersi a un dermatologo

In ogni caso, se il problema persiste o se è presente un caso di acne (diverso da sporadici brufoli), rivolgersi sempre ad un dermatologo. Aspettare aumenta solo il problema e rimedi fai da te possono solamente danneggiare la pelle e lasciare cicatrici evitabili. Prendete quindi un respiro profondo e affidatevi ad una persona che saprà rassicurarvi ed accompagnarvi verso la risoluzione del problema.

1011

Guarda il video

1111

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una buona dieta riduce la produzione di brufoli
  • Non toccare mai il viso con le mani
  • Ridurre il consumo di zuccheri, grassi e latticini
  • Cambiare spesso lenzuola e copri cuscini
  • Non esagerare con la detersione del volto
  • Se il problema persiste, rivolgersi ad un dermatologo
15

Come nascondere rossori, occhiaie e brufoli

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Sarà capitato a tutte le donne, almeno una volta, di svegliarsi la mattina e di avere un pessimo aspetto, o recepirlo tale.Rossori dovuti a problemi della pelle, oppure brufoli da stress e premestruale, occhiaie che parlano della nottata appena vissuta, ecc. Per risolvere tutti questi problemi ci sono dei trucchetti molto semplici e in questa guida vedremo come nascondere i rossori, occhiaie e brufoli. Diamo adesso dunque inizio a questa guida su come nascondere rossori, occhiaie e brufoli.

25

Occorrente

  • Palette di correttori, fondotinta, illuminante viso e occhi, blush, cipria.
35

Come tutti sappiamo il nostro corpo reagisce in vari modi ai nostri stress, preoccupazioni, ecc. Talvolta essi si sfogano sul viso tramite rossori, macchie, acne, occhiaie, ecc. Sappiamo anche che tutto ciò può essere antiestetico e spiacevole, quindi si tenta di correre ai ripari dell'ultimo minuto e quali sono?
È molto semplice: ricorreremo al make up. Useremo pochi cosmetici chiave per la copertura di questi problemi e riusciremo ad ottenere un aspetto sicuramente migliorato, più fresco.

45

Innanzitutto idratiamo la pelle con una crema adatta alla nostra epidermide, lasciamola assorbire e armiamoci di un correttore, anzi di una palette di correttori.
Ne useremo uno per ogni problema della nostra pelle e quindi vediamo come fare.
Per tutte le macchie rosse (rossori, irritazioni, sfoghi, acne, ecc) andremo a picchiettare con il dito un po' di correttore verde. Il verde e il rosso, uniti, sono due colori che si annullano e quindi fanno sparire la macchia.
Picchiettate il prodotto fino a quando non vedrete che la macchia è sparita quasi o del tutto. La stessa cosa faremo per le occhiaie, solo che per le occhiaie viola useremo il giallo, per quelle blu useremo l'arancio.
Prendiamo un po' di prodotto e picchiettiamo rimuovendo gli eccessi e distribuendo bene il colore. Ricordiamoci sempre la tabella dei colori complementari tramite cui si impara ad usare la palette di correttori.

Continua la lettura
55

Adesso passiamo ai tocchi finali: prendiamo del fondotinta in crema o in polvere e distribuiamolo su tutto il viso, in maniera omogenea, con un pennello o una spugnetta.
Scegliete una tonalità adatta al vostro viso e che vi aiuti a coprire tutte le imperfezioni.
Stendete bene il tutto e prendete un illuminante che andrete ad applicare sotto gli occhi, sotto l'arcata sopracciliare, e vicino ai lati del naso. Sfumiamo il tutto con un dito e passiamo al blush che vi darà un colorito sano. Stendiamone un velo partendo dallo zigomo fino all'orecchio, sfumiamolo bene e fissiamo il tutto con un po' di cipria.

17

Come curare i brufoli con la salvia

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Ci sarà, sicuramente capitato, almeno una volta, di voler curare la nostra pelle e per farlo, la maggior parte delle volte, preferiamo recarci in appositi negozi come farmacie ed erboristerie per acquistare degli appositi prodotti già pronti per essere utilizzati. Tuttavia la maggior parte delle volte questi prodotti di bellezza hanno un costo molto elevato, per cui per provare a risparmiare qualcosa, potremmo provare a realizzarli con le nostre mani utilizzando solo ingredienti naturali facilmente reperibili a basso costo. Per fare ciò, non dovremo fare altro che ricercare su internet alcune semplici guide che ci illustrino tutti gli ingredienti e tutte le operazioni che dovremo eseguire per riuscire a preparare il prodotto di bellezza che più i serve. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a curare correttamente i brufoli utilizzando la salvia.

27

Occorrente

  • 10 foglie di salvia
  • batuffolo di cotone
  • 1 pentolino
  • acqua
  • alcool denaturato
37

La salvia ha proprietà antisettiche, digestive e calmanti, infatti proprio la parola salvia deriva dalla parola salus che significa salvezza, ma anche salute. In virtù delle sue proprietà calmanti ed antisettiche è utilissima per purificare la pelle e lenire le irritazioni dovute all'eccesso di sebo, rendendo così meno visibili e irritati i pori, curando appunto i brufoli.
Procuriamoci delle foglioline di salvia, in giardino, al mercato o in erboristeria, essenziale è che siano appena raccolte.

47

Versiamo in un pentolino dell'alcool denaturato, immergiamoci le foglie di salvia e lasciamo a bagno per circa due ore.
Nel frattempo riscaldiamo dell'acqua fino a portarla ad ebollizione.
Detergiamo il viso, raccogliamo i capelli e facciamo degli impacchi con l'acqua calda (ad esclusione degli occhi) servendoci di un batuffolo di cotone. Così da favorire l'apertura dei pori.
Una volta preparata la pelle possiamo cominciare a prenderci cura della nostra pelle.

Continua la lettura
57

Applichiamo le foglie di salvia lasciate a macerare nell'alcool sul viso prestanto particolare attenzione alle aree più interessate, di solito: la fronte, le gote, il mento e il collo.
Lasciamole per circa 5 minuti, per poter beneficiare dei principi attivi della salvia, poi possiamo toglierle. Imbeviamo un dischetto di cotone con dell'alcool e picchettiamo la pelle con movimenti delicati. Subito dopo sciacquiamo la pelle con dell'acqua tiepida.

67

Per ottenere buoni risultati effettuiamo questa operazione almeno una volta al giorno, finché non noteremo effetti significativi sulla nostra pelle. Evitiamo assolutamente di usare del sapone o altri detergenti dopo il trattamento per non irritare la cute.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • se avvertiamo bruciore dopo l'applicazione interrompiamo subito il trattamento
16

Come curare i brufoli senza rovinare la pelle

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Con il termine acne si intende una infiammazione di alcune ghiandole che ricoprono lo strato più esterno della pelle, detto epidermide. All'interno di questo strato, infatti, sono presenti, oltre che le radici dei peli, anche delle ghiandole che ricoprono la funzione di secernere un grasso che protegge la pelle e la rende più elastica.
Spesso, soprattutto nella fase di crescita dell'individuo (dai 12 ai 19 anni), queste ghiandole tendono a produrre un eccesso del suddetto liquido che si accumula all'interno della ghiandola stessa essenzialmente a causa dell'elevata produzione di ormoni.
Un accumulo di questa secrezione può portare a delle infiammazioni che sfociano, appunto, nell'acne giovanile, nota volgarmente con l'accezione di "brufoli".
Questa guida vuole mostrare come curare i brufoli senza rovinare la pelle.

26

Occorrente

  • Bardana.
  • Propoli.
  • Timo.
  • Antibiotici.
  • Antimicrobiotici.
  • Aloe vera.
36

Fondamentale è effettuare una classificazione dell'acne e delle forme in cui essa si manifesta.
La più diffusa e fastidiosa è quella "papulo-pustolosa", ovvero quella che si esprime con i classici rigonfiamenti dolenti e arrossati della pelle.
Prima di procedere con farmaci, è possibile fare affidamento ad alcuni rimedi naturali.
L'utilizzo di alcune piante come la Bardana o la Propoli, si è dimostrato efficace per la purificazione della pelle. La Bardana, ad esempio, svolge un'azione antisettica e depurativa della cute.

46

Non solo, anche alcuni oli essenziali possono aiutare il soggetto colpito da acne.
Ad esempio, come antibatterico, il timo. O, soprattutto ad uso esterno, il limone e la lavanda i quali possono essere applicati sulla pelle come impacchi (sciolti in acqua) o diluiti in un altro tipo di olio, come quello di avocado.
Si può fare affidamento anche ad altre creme naturali, prima fra tutte l'aloe vera, molto utile poiché contiene proprietà antinfiammatorie.
Ad oli e creme è consigliato integrare fermenti lattici (probiotici). È assodato, difatti, che alcune disfunzioni intestinali possono sfociare in escrescenze cutanee fastidiose, tra cui l'acne.

Continua la lettura
56

Nel caso in cui si tratti di un tipo di acne piuttosto invasiva, l'unica soluzione che ci permetta di non avere ripercussioni importanti sulla pelle è una cura farmacologica.
Utili in questo caso gli antibiotici. Si ricordi, infatti, che l'acne è un'infiammazione che spesso tende ad aumentare la sua portata a causa dei batteri. L'uso di antibiotici specifici mira a combattere la proliferazione dei batteri della pelle, limitando gli effetti dell'acne.
In sostituzione agli antibiotici possono essere utilizzati gli antimicrobiotici. Generalmente più leggeri, questi vengono sottoposti al paziente affetto da acne prima di una terapia antibiotica e risultando, spesso, più efficaci.
Nei casi più gravi di acne cutanea è necessario ricorrere ad ormoni specifici, sopratutto nelle manifestazioni su soggetti femminili, dove l'infiammazione è più problematica.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mantenere una corretta igiene della pelle aiuta a prevenire l'infiammazione.
  • Curarsi in maniera corretta porta a non avere segni sulla pelle.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.