Come curare i capelli rossi tinti

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Sono oramai tanti anni che porti i capelli tinti e hai utilizzato sempre delle tonalità sul biondo, ma non hai mai azzardato la tonalità del rosso, perché hai sentito dire che i capelli tinti di colore rosso vanno curati molto bene, altrimenti la tinta sbiadisce velocemente. In effetti questo è proprio vero, gestire i capelli tinti di rosso è un pochettino complicato, ma con un pochino di buona volontà si possono benissimo curare e si può anche far mantenere il colore per parecchio tempo, basta usare le relative attenzioni. Segui la guida e con i consigli che troverai saprai come poter curare i tuoi capelli rossi artificiali.

27

Occorrente

  • Shampoo alle erbe, aceto di mele, hennè
37

Quale sia la tonalità di rosso che hai scelto non è assolutamente importante, poiché tutte le varie tonalità del rosso; dal rame al mogano al rosso acceso vanno sempre curati e trattati con la stessa cura e metodologia. Come primo accorgimento, se puoi farlo evita di andare in piscina perché il cloro rovina vistosamente la tinta rossa sui capelli. Comunque per mantenere i tuoi capelli lucidi e del coloro rosso che hai scelto, devi lavarli con uno shampoo molto delicato. Dopo che li avrai lavati devi anche utilizzare un ottimo balsamo, preferibilmente con ingredienti alle erbe naturali, oppure potrai anche fare un bell'impacco con yogurt bianco ed un pizzico di hennè, questo servirà non solo a rivitalizzare il colore ma a rendere anche i capelli più lucidi.

47

Un altro metodo che puoi utilizzare per mantenere la tua tinta rossa è quello di lavare i tuoi capelli con shampoo contenente hennè, questo è facilmente reperibile nelle farmacie e nelle para farmacie, anche se costa qualcosina in più ne vale proprio la pena, perché il rosso dei tuo capelli subito dopo il risciacquo risulterà più luminoso di prima. Un'ultimo suggerimento per curare i tuoi capelli e mantenerli luminosi come appena tinti è quello di lavarli sempre con uno shampoo non aggressivo e prima di risciacquarli con acqua fredda fare un impacco con aceto di mele.

Continua la lettura
57

Questi sono i migliori metodi per curare i tuoi capelli rossi, però tu devi anche cercare di non farli sciupare sopratutto in estate se sei al mare, appena fatto il bagno vai subito a sciacquarli con acqua naturale ed evita di fargli prendere troppo sole, magari usa un foulard bianco per coprirli e ripararli dai raggi del sole. Questi sono i migliori consigli che per farti mantenere al meglio la tua tinta rossa sui capelli, proprio come se fossi uscita adesso dalla tua parrucchiera.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non esporre i capelli ai raggi solari
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come preparare una maschera per i capelli tinti

La tintura per qualsiasi donna, è una vera condanna, perché causa l'indebolimento del cuoio capelluto, rendendoli opachi. Per evitare di andare dal vostro parrucchiere, aspettando ore di attesa e spendendo cifre spropositate per curare i vostri capelli,...
Capelli

Come schiarire i capelli tinti

Quando dobbiamo mettere a punto i nostri capelli possiamo compiere diverse procedure che ci consentono di ottenere un risultato che può essere più o meno soddisfacente. Una di queste procedure è quella relativa al cambio di colore, attraverso l'uso...
Capelli

Come utilizzare l'henné

L'hennè è una pianta non un prodotto chimico, che cresce in climi molto caldi. Come una pianta naturale presenta un solo colore, dalle tonalità arancione-rossastro. La polvere di hennè è mescolata con una pasta, che può essere usata per tingere...
Capelli

Come Fare La Tintura Araba

La tintura araba si ottiene con la Lawsonia inermis, più nota con il termine francese di henné. Dalle foglie e dai rami di questa pianta si ricava una polvere di colore giallo-verdastro, utilizzata per colorare i tessuti, la pelle o i capelli. Nei...
Capelli

Miti da sfatare sulle tinture per capelli

La stragrande maggioranza delle donne fa ricorso alla tintura per capelli. O lo ha fatto almeno una volta nella vita. Questo diffusissimo rituale di bellezza spesso viene vissuto in modo conflittuale: il colore artificiale è un male necessario di cui...
Capelli

Trucchi per far durare di più la tinta ai capelli

Appena uscite dalla parrucchiera ci sentiamo divine con la nostra nuova tinta. Ma come possiamo far durare questa sensazione senza essere costrette a rifare il colore nel breve tempo rischiando di rovinarci i capelli? Semplice! Di seguito vi elenco dei...
Capelli

Come preparare l'hennè nero per tingere i capelli neri

Prendersi cura dei propri capelli è una passione importante per ogni donna. Quando compaiono i primi capelli bianchi poi, appare inevitabile l'esigenza di doverli tingere. Ma spesso questo ci richiede un'ingente spesa. Ecco allora come preparare una...
Capelli

Come preparare lo shampoo all'hennè per capelli rosso-castani

La Lawsonia inermis, nota col nome di hennè, è un arbusto spinoso della famiglia delle Lythraceae. Dalle sue foglie essiccate si ricavano colorazioni per pelle e capelli. Per evitare di danneggiare la nostra chioma con le solite colorazioni si può...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.