Come curare i capelli con l'olio d'oliva

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'olio d'oliva è sicuramente uno dei più potenti toccasana per la nostra bellezza ed è, attualmente, un prodotto molto utilizzato nella cosmetica. Le sue virtù sono indicatissime per risolvere i problemi legati alla pelle, alle labbra ed anche ai capelli, poiché ha un grande potere idratante. In questa guida, potrete facilmente (e con poca spesa) ottenere alcuni preparati per curare i vostri capelli utilizzando come base per le "ricette" l'olio d'oliva. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • olio d'oliva
  • 1 tuorlo d'uovo
  • olio essenziale ylang-ylang
  • miele
  • olio essenziale cedro atlantico
37

Innanzitutto, l'impacco rigenerante servirà per rivitalizzare i vostri capelli, creando un film idrolipidico, idratando i capelli secchi e riequilibrando quelli grassi, oltre a formare una guaina protettiva contro gli agenti atmosferici. Mescolate bene due cucchiai d'olio d'oliva, un tuorlo d'uovo e cinque gocce di olio essenziale di ylang ylang. Il composto così ottenuto deve essere tenuto in posa per almeno un'ora, dopodiché lavate i capelli come al solito. Le doppie punte saranno invece combattute ed eliminate con un altra delle ricette di bellezza. Versate due cucchiai di olio d'oliva in un recipiente e aggiungete un cucchiaio di miele scaldato e reso liquido a bagnomaria, quindi amalgamate per bene il tutto.

47

Successivamente, applicalo mezz'ora prima dello shampoo sulle punte e su una parte della lunghezza (ovviamente, evitate la base del capello perché tenderà ad ingrassarla). Questo prodotto aiuterà i vostri capelli a nutrirsi e ripararsi, facendoli apparire nutriti in profondità. Potete anche creare una maschera con ingredienti ancora più elementari: prendete il vostro balsamo, aggiungete un bicchiere di miele e tre cucchiai d'olio d'oliva ed ecco fatto: dovrete semplicemente applicarla (sempre su punte e lunghezze) e lasciarla in posa per soli quindici minuti, basteranno per nutrire in profondità la capigliatura.

Continua la lettura
57

Vediamo, infine, una soluzione anti-diradamento. L'ultimo passo verso la bellezza dei vostri capelli sarà l'auto massaggio al cuoio capelluto che dovrete effettuare prima del lavaggio, utilizzando l'olio d'oliva insieme all'olio essenziale di cedro atlantico. Le porzioni sono facili: servono 5 gocce di olio di cedro per ogni cucchiaio del vostro ingrediente base. Praticatelo due volte alla settimana per almeno un mese e vedrete che le proprietà ricostituenti dell'olio, unite alla stimolazione del bulbo, daranno ai vostri capelli forza ed energia necessarie per contrastarne la caduta e l'indebolimento.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

5 impacchi fai da te con l'olio di cocco

Spignattare, ovvero realizzare cosmetici naturali per cute e capelli, è un passatempo piacevole e vantaggioso. La scelta degli ingredienti mirati, infatti, consente di creare veri e propri elisir di bellezza, senza l'utilizzo di conservanti e agenti...
Prodotti di Bellezza

Come Fare Un Profumo Solido Naturale

Il profumo solido era conosciuto già nell'antico Egitto (Nefertiti e Cleopatra ne facevano uso); ancora oggi offre il vantaggio di durare a lungo, se conservato al fresco e al riparo dalla luce e di essere comodissimo: possiamo portarlo con noi in borsa...
Prodotti di Bellezza

Come Creare Profumi Aromatherapy Da Soli

Anticamente, gli oli essenziali venivano impiegati per la realizzazione di profumi, lozioni e spray per il corpo. Rispolverare la tradizione non è solo divertente, ma risulta essere anche un modo molto economico per dare vita a delle fragranze particolari,...
Prodotti di Bellezza

Come creare un profumo

L'origine del profumo ha radici lontane nella storia; già nel 2700 a. C. Gli Egiziani scoprivano inebrianti fragranze e l'arte della produzione. L'utilizzo del profumo aveva sia finalità religiose, che di seduzione. I Romani, oltre alle persone, profumavano...
Prodotti di Bellezza

Come realizzare un impacco nutriente per collo e petto

La pelle del collo e del petto sono particolarmente sensibili e soggette ai segni e cedimenti.Per questo motivo bisogna prendersene cura quotidianamente attraverso creme ed esercizi e una o due volte a settimana con un impacco nutriente.Oltre a nutrire...
Prodotti di Bellezza

Come fare un bagno energizzante

Ci sono dei momenti durante la giornata in cui capita di sentirsi proprio stanchi e spossati e l'idea di dover affrontare nuovi impegni appare impensabile. A quel punto ci vorrebbe una carica di energia per poter portare a termine la propria giornata...
Prodotti di Bellezza

5 ricette per creme mani fai da te

Una crema mani è un prodotto comune, ma che non dovrebbe mai mancare in nessuna casa. Specialmente durante i periodi invernali (ma anche in quelli estivi), infatti, una buona idratazione delle mani aiuta ad affrontare al meglio il freddo, le screpolature,...
Prodotti di Bellezza

Come fare un impacco bio per capelli ricci

Per sfoggiare una chioma riccia sana e lucente, molto spesso ci affidiamo a prodotti che contengono sostanze aggressive. Questo a lungo andare può compromettere la bellezza del capello, inaridendolo e spegnendone la naturale brillantezza. I capelli ricci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.