Come Creare Un Ciondolo A Forma Di Lecca Lecca

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Per creare gioielli si può utilizzare la pasta di mais, quella di sale o quelle più vendute negli ultimi tempi: le paste sintetiche. Scegliamo secondo i nostri gusti e se non conosciamo bene la differenza informiamoci prima di qualunque acquisto. Ecco come creare un ciondolo a forma di lecca lecca con il fimo. Prepariamo il posto da lavoro e per non sporcare il tavolo appoggiamoci sopra un altra base.

26

Occorrente

  • Coltellino.
  • Vernice lucida.
  • Fimo ( 4 o 5 tonalità di colore diverso ).
  • Gancetto per orecchini.
  • Stuzzicadenti.
  • Filo metallico sottile.
36

Il fimo e il cernit derivano entrambi dal petrolio; sono utilizzati per la creazione di vari oggetti. Il fimo rispetto all'altro, è meno duro e più morbido da lavorare, anche se sporca le mani soprattutto se sono sudate. Iniziamo il lavoro dopo aver acquistato in una grande cartoleria o in un negozio di hobbistica il necessario. Stacchiamo da ogni pasta un pezzetto di fimo di differente colore lo modelliamo, formando delle strisce non troppo sottili ne' lunghe. Con un coltellino tagliamo le parti in più per formare striscioline uguali. Le arrotoliamo fino a fare una ciambella o una spirale alternando i colori e utilizzando il filo metallico perché si mantengano compatte. Dopo infiliamo sotto lo stuzzicadenti e sopra il gancetto.

46

La pasta sintetica ha bisogno di cuocere, sono indispensabili una quindicina di minuti. Può bastare anche una griglia su un fornello, con sopra la carta da forno. Stiamo attenti a non bruciarla e a non riempire la stanza di cattivo odore dimenticando che sono un derivato dell'oro nero. Dopo lasciamo raffreddare i ciondoli e poi ci passiamo la vernice trasparente per renderli più brillanti e lucidi. La pasta di sale si deteriora facilmente e quella di mais è delicata. I ciondoli confezionati con esse sono certamente belli ma tendono a rovinarsi con il passare del tempo, per questo tanti usano le sintetiche. C'è sempre quel gruppo di persone che preferisce le cose naturali, e non è un male. Si agisce seguendo le proprie inclinazioni.

Continua la lettura
56

È possibile creare ciondoli utilizzando bottoni, o materiali riciclati come tappi di bottiglie o pezzettini di stoffa abbelliti con brillantini e decorazioni. Non c'è limiti all'immaginazione e alla fantasia individuale. In certe catene di negozi troviamo il materiale di cui abbiamo bisogno, anche quello più curioso. Il fai da te è una professione e i rivenditori si sono attrezzati per accontentare il cliente. I ciondoli creati con il fimo si usano molto tra i giovani, è un regalo simpatico da fare ai nostri figli e nipoti. Sono creazioni non presenti in nessuna vetrina di negozio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come realizzare un ciondolo di fimo

Il fimo è una pasta sintetica termoindurente solitamente venduta in pani colorati molto facile da modellare e utilizzabile per creare oggetti bellissimi, come ad esempio ciondoli per collane e portachiavi tanto per citarne alcuni. A tale proposito,...
Accessori

Come realizzare ciondoli tartarughe in fimo

Il "fimo" è una pasta modellabile con la quale è possibile creare vari tipi di oggetti tra i quali degli originali e simpaticissimi ciondoli della forma che desideriamo. Questo tipo di pasta è definita "termoindurente" in quanto per solidificarsi nella...
Accessori

Come pulire un ciondolo di fimo

Sicuramente il fimo è una pasta polimerica che prima viene lavorata e poi cotta, è un materiale estremamente solido che mantiene all'interno una struttura porosa una volta cotta. Ideale per la bigiotteria in miniatura come i mini-gioielli a forma di...
Accessori

Come creare un gufo in fimo, portachiavi o ciondolo

In questa guida vedrete come potete creare un ciondolo o un portachiavi a forma di gufo, utilizzando il fimo in maniera facile e veloce e senza sporcare molto. Il fimo infatti è una pasta sintetica che potete modellare per creare qualsiasi oggetto voi...
Accessori

Come realizzare un ciondolo a forma di fiorellino con il fimo

Negli ultimi tempi il fimo è entrato nel cuore di molte persone appassionate di handmade. Il fimo è una pasta sintetica modellabile e termoindurente, presente in commercio in moltissimi colori. La sua malleabilità permette di creare forme e oggetti...
Accessori

Come abbinare un ciondolo

In questa guida, andremo a parlare di gioielli. Specificatamente, ci occuperemo di trovare il modo giusto per abbinare un ciondolo. Andremo a rispondere a questa domanda: come si fa ad abbinare un ciondolo? Buona lettura.Abbinare i gioielli non è mai...
Accessori

Come Realizzare Una Collana Di Hello Spank Con Il Fimo

Il fimo è una pasta modellabile a base di plastica in polvere, plastificanti ed additivi. È reperibile in qualsiasi negozio di fai-da-te o talvolta anche in cartolerie abbastanza fornite. Può assumere le forme più svariate per la creazione di diversi...
Accessori

Come fare una ciambellina dunuts in fimo

Il fimo è una pasta sintetica modellabile utilizzata per la creazione di gioielli e piccoli oggetti per arricchire le camere dei ragazzi. Ha origini antichissime e dopo un periodo di silenzio, ecco che ricompare negli scaffali dei negozi fai-da-te o...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.