16

Come creare degli oli da massaggio

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Con la vita frenetica che siamo ormai abituati a vivere, ciò che serve è fermarsi e lasciarsi coccolare. Capita infatti di avere voglia di un ottimo massaggio, soprattutto dopo una giornata di lavoro. Per smaltire la tensione accumulata bastano solo due mani e un ottimo olio da preparare in casa. Se siete interessati a capire come creare alcuni oli dalla preparazione molto semplice, facilmente ottenibili utilizzando prodotti reperibili a casa, non vi resta che continuare a leggere la seguente guida passo dopo passo.

26

Occorrente

  • Burro di karitè
  • Burro di cacao
  • Olio di oliva
  • Oli essenziali
  • Glicerina
  • Miele
36

Il primo tipo di olio che potete preparare in casa è l'olio solido, a base di burro di karitè e burro di cacao. Unite i due prodotti, metteteli all'interno di una casseruola a fiamma bassissima e lasciate sciogliere a bagnomaria. Quando i prodotti si saranno completamente sciolti, aggiungete il miele (circa 15 g), due cucchiai di olio d'oliva e poche gocce di olio essenziale d'arancio, mescolando il tutto nella pentola. A fine cottura aggiungete della glicerina (3 g circa) procurata in farmacia. Tutto il composto dovrà raffreddarsi e solidificarsi.

46

Successivamente dovrà essere riposto in frigorifero per un giorno intero, lontano da fonti di calore e luce; questa lontananza deve essere mantenuta anche dopo, quando per utilizzare l'olio vi basterà estrarlo dal recipiente che lo contiene e farlo scivolare sulla vostra pelle effettuando massaggi circolari. Se non preferite il tipo di olio solido, potreste ricorrere alla preparazione del cosiddetto oleolito: scegliete un frutto o una pianta, le cui proprietà come il profumo vi piacciono particolarmente, e lasciatelo in infusione nell'olio stesso, utilizzando rigorosamente un barattolo di vetro in cui riporre il tutto, tenendolo sotto il sole per un mese almeno. Ricordate di aspettare qualche giorno prima di utilizzarlo.

Continua la lettura
56

È consigliabile per esempio l'oleolito di limone: esso si ottiene facendo essiccare per un paio di giorni le bucce di limoni, da riporre successivamente nel barattolo di vetro, per poi essere ricoperte da olio extra-vergine di oliva ed olio di mandorle. Tenete sempre a mente di utilizzare la chiusura ermetica del barattolo. Se invece proprio non vedete l'ora di massaggiarvi con un delicato olio, sappiate che la preparazione può essere anche istantanea: unite a dell'olio di mandorla delle essenze di vostro gradimento (solitamente si ricorre ad essenze di camomilla, limone, arancio), per ottenere composti profumati e pronti per l'uso immediato!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate di aspettare qualche giorno prima di utilizzarlo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
18

Come creare un olio da massaggio alla cannella

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Il principale nemico delle donne? La cellulite! Ma niente paura! Una dieta equilibrata e un moderato ma costante esercizio fisico spesso riescono a migliorare visibilmente la situazione. Se poi abbiniamo a questo stile di vita anche l'utilizzo regolare di creme ed oli da massaggio specifici, riusciremo, senza dubbio, ad avere la meglio su questo fastidioso inestetismo. In commercio esistono tantissimi prodotti anti-cellulite, tuttavia, a volte, possono risultare un po' troppo costosi. Per fortuna, però, possiamo crearci degli ottimi oli da massaggio comodamente a casa nostra, ricorrendo a pochi ma specifici ingredienti. Ad esempio, un valido aiuto contro la cellulite ci può venire dalla cannella. Vediamo insieme come creare un semplice ma efficace olio da massaggio alla cannella.

28

Occorrente

  • Olio di sesamo 250 ml
  • Cannella in polvere 50 gr o 1 ml di olio essenziale di cannella
  • Oli essenziali profumati
  • Frullatore
  • Contenitore in vetro con tappo ermetico
  • Olio di oliva 250 ml
38

La cannella oltre che essere una deliziosa spezia in cucina, è anche un ottimo prodotto cosmetico; infatti, i principi attivi in essa contenuti hanno proprietà toniche, stimolanti e soprattutto riscaldanti: la cannella richiama sangue negli strati più superficiali della cute attivando, così, la circolazione locale e favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso e la riduzione della ritenzione idrica, principale causa della cellulite. I gonfiori localizzati risulteranno diminuiti e la pelle apparirà più elastica e tonica. Inoltre, non dimentichiamo che l'aroma speziato e dolce della cannella ha un'azione stimolante ed euforizzante sulla psiche: attiva il sistema nervoso, migliora la concentrazione, favorisce la creatività e riduce lo stress, le paure e la tensione. Infine, è un potente afrodisiaco.

48

Veniamo dunque alla descrizione dei passaggi da effettuare per creare il nostro olio alla cannella da massaggio. Prendiamo, innanzitutto, dell'olio di sesamo e dell'olio di oliva e li mettiamo un una ciotola di plastica. In alternativa, se li abbiamo a disposizione, possiamo anche utilizzare l'olio di jojoba e quello di mandorle dolci, che possiedono delle ottime proprietà elasticizzanti. A questo punto aggiungiamo la cannella in polvere oppure, direttamente, dell'olio essenziale di cannella, acquistabile in erboristeria. Mescoliamo il tutto accuratamente e centrifughiamolo a mano o con un frullatore, in modo da ottenere un olio denso ed omogeneo. Per renderlo più profumato ed avvolgente, possiamo inserire anche qualche goccia di un altro olio essenziale, come ad esempio quello di arancio, di limone o di gelsomino.

Continua la lettura
58

Una volta realizzato, l'olio alla cannella va conservato in un luogo fresco ed asciutto, ed in un contenitore di vetro ben sterilizzato con una chiusura ermetica. Lo passiamo utilizzare per effettuare massaggi rilassanti e stimolanti attraverso lenti e delicati movimenti circolari sull'addome o sulla schiena. Al contrario, se vogliamo sfruttare la sua potente azione anti-cellulite, dobbiamo eseguire dei movimenti più rapidi ed energici nelle zone dove si localizzano i cuscinetti adiposi. Per rendere il massaggio più efficace è sempre meglio compierlo in seguito ad un bel bagno caldo e dopo aver usato uno scrub esfoliante per il corpo, così da eliminare tutte le cellule morte più superficiali e permettere una migliore penetrazione dei principi attivi.

68

Se vogliamo potenziare l'effetto drenante dell'olio da massaggio, possiamo affiancare alla cannella altri efficaci principi attivi e creare, così, un prodotto molto più completo e sicuramente ancor più potente contro la cellulite. Ad una base costituita da olio di sesamo ed olio di oliva andiamo ad aggiungere, oltre alla cannella, anche 10 ml di estratto di edera, 10 ml di estratto di rusco e 10 ml di estratto di ginkgo. Uniamo anche 1 ml ciascuno di olio essenziale di limone, di menta e di rosmarino. Mescoliamo e centrifughiamo bene il tutto. Questi ingredienti possono essere facilmente reperiti in erboristeria. Ed ecco fatto! Il nostro olio da massaggio è pronto per essere utilizzato!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'olio essenziale di cannella può irritare la pelle delicata essendo ricco di fenoli. Prima di applicarlo, effettuare sempre un test sulla cute dell’avambraccio utilizzando l'olio essenziale diluito in un olio vettore e, se entro 48 ore, compaiono manifestazioni quali prurito, arrossamento o irritazione, non procedete nell'uso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
16

Come fare un olio da massaggio profumato

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Il massaggio è una delle pratiche più apprezzate grazie alle sue proprietà rilassanti e rigenerative. Sempre di più queste pratiche sono impiegate e pertanto i prodotti per rendere ancora più sublime questo momento si diffondono sempre di più. Tra questi molto usati sono gli oli che facilitano sia l’attività del massaggio stesso sia permettono di aumentare l'efficacia nutrendo la pelle ed il corpo con sostanze in grado di stimolare la circolazione. Questi oli non sempre sono economici e spesso richiedono enormi quantità, ecco perché noi vi spiegheremo come realizzare un olio profumato per messaggi. Cosi da rendere questi momenti unici ma allo stesso tempo risparmiare qualche soldino e quindi permettessi di farne di più. Non resta che continuare nella guida della lettura per scoprire come fare.

26

Occorrente

  • erbe varie
  • mortaio
  • olio di oliva o di vinaccioli o altro
  • due contenitori ed un colino
36

Per iniziare

Per prima cosa bisogna scegliere il componente principale: l'olio base. Solitamente opto per l'olio d'oliva, ma se ne possono usare anche degli altri, come quello di vinaccioli o quello di mandorle dolci. In questa guida useremo quello di vinacciolo.

46

Le erbe da utilizzare

Le erbe possono essere utilizzate sia fresche che essiccate. Nel primo caso bisogna lavarle, asciugarle e tagliarle finemente. Se avete un mortaio pestatele con quello. Se, invece, decidete di optare per le erbe secche, è sufficiente versarle nel contenitore e riempirlo per un terzo. Aggiungete adesso l'olio di vinaccioli e chiudete il barattolo per bene: questo dovrà restare chiuso in infusione per almeno 10 giorni in un ambiente caldo. Trascorso questo periodo, bisogna procedere con il cambio di barattolo: prendete un altro contenitore e, con l'ausilio di un colino, filtrate il composto.

Continua la lettura
56

Per finire

L'olio avrà ora assunto una certa profumazione. Se le erbe che avete usato sono già molto profumate, non è necessario aggiungere altre sostanze. In caso contrario, è meglio incorporare almeno una ventina di gocce dell'olio essenziale che preferite. Mescolate per fare amalgamare il tutto e poi chiudete di nuovo riponendo il vostro olio in un luogo buio e fresco. Se volete che l'olio sia anche molto idratante e nutriente, oltre alle erbe di base, aggiungete anche qualche cucchiaio di olio di jojoba, un cucchiaio di yogurt magro, un cucchiaio di burro di karitè, succo d'arancia, qualche goccia di olio di argan e un cucchiaino di olio di rosa mosqueta. Questa formula è veramente eccellente in fatto di nutrimento dell'epidermide. Oltre che per uso personale, è anche un'ottima idea regalo.

66

Consigli

16

Come creare un olio da massaggio al rosmarino

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Cosa c'è di più bello di un buon massaggio? Nell'era della tecnologia e del correre tutto il giorno bisogna imparare a prendere del tempo per se stessi e per il proprio benessere fisico e spirituale. Un aiuto efficace potrebbe essere un bel massaggio fatto con prodotti naturali, e perché non usare un olio fatto in casa? In questa guida vedrai passo per passo come creare un olio da massaggio al rosmarino, in modo facile ed economico. Il rosmarino è facile da reperire e molto spesso cresce indisturbato nei nostri giardini e balconi, è stato usato per i suoi molteplici scopi medicinali. Il nostro olio sarà utile anche per ridurre i dolori muscolari ed i sintomi dei reumatismi. Se strofinato sulle tempie, l'olio di rosmarino può alleviare la tensione e il mal di testa da stress.

26

Occorrente

  • Rosmarino, olio a scelta, barattoli per la macerazione e bottigliette per la conservazione
36

Avrete bisogno solamente di rosmarino, di un barattolo di vetro con coperchio e un olio. Ci sono diversi tipi di olio tra la quale scegliere: come quello di oliva o di extra vergine di oliva, di mandorle dolci, di noccioli di albicocca, oppure quello ai semi d'uva, di Jojoba, o di sesamo. L'olio d'oliva e extra vergine di oliva è ottimo per chi ha la pelle secca, è antibatterico e antiossidante e lascia la pelle liscia ed elastica. L'olio alle mandorle dolci nutre la pelle ma non la unge perché non è grasso però la rende elastica. L'olio di Jojoba tende a solidificarsi a basse temperature, ma è adatto a pelli molto sensibili. L'olio di sesamo è indicato per la pelle normale tendente al secco, ed è ottimo per chi soffre di eczemi o impurità della pelle, oltre che per chi soffre di psoriasi e artrite. L'olio di albicocca rende la pelle vellutata e protetta oltre che elasticizzata. L'olio ai semi di uva, è antiossidante e aiuta la circolazione sanguigna.

46

Scegli i rametti di rosmarino più freschi e lavali accuratamente con acqua corrente. Separa gli aghi dal gambo e mettili tutta la notte ad asciugare. È importante farli asciugare per tanto tempo, per permettere all'umidità della pianta di evaporare. Se utilizzi una pianta che contiene ancora troppa umidità, infatti, l'olio finito risulterà torbido e potrebbero formarsi delle muffe. Posiziona gli aghi secchi in un barattolo pulito e perfettamente asciutto, uno di quelli usati per le marmellate o di quelli a chiusura ermetica andrà benissimo. Coprili interamente con il tipo di olio che hai scelto assicurandoti che tutto il rosmarino sia ricoperto d'olio.

Continua la lettura
56

Chiudi per bene il coperchio. Posizionate il vaso in una posizione soleggiata, per 2 mesi circa. Agitate la miscela ogni giorno. Trascorsi i nostri 60 giorni circa, filtra l'olio dal rosmarino. Conserva l'olio in bottigliette più piccole in un luogo fresco e al riparo dalla luce solare. L'olio di rosmarino viene usato tradizionalmente anche per scopi medicinali e per cucinare. Oggi si trova anche nei profumi, nei saponi e nei cosmetici, sia per i suoi effetti benefici che per il suo gradevole aroma. Se si è affetti da prurito al cuoio capelluto, basterà sfregarlo delicatamente sulla zona per avere sollievo, inoltre l'olio di rosmarino può essere utilizzato anche per il trattamento di ansia, stress, infezioni. Il nostro olio può anche essere messo in bottigliette carine e decorative ed essere usato come regalo per i nostri amici e familiari.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Asciugare per bene sia il rosmarino che il contenitore che utilizzate per evitare le muffe
  • Nello scegliere il tipo di olio, valuta sia il suo costo che i suoi benefici
  • L'olio per massaggi è anche un'ottima idea regalo fai da te.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.