Come costruire un copricapo da indiani

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se abbiamo dei bambini, ci sarà sicuramente capitato di doverci procurare un particolare vestito per una festa in maschera, ma generalmente in questi casi preferiamo recarci in appositi negozi per acquistarlo già confezionato e pronto per essere indossato. Molto spesso, però, il costo della maschera risulta abbastanza elevato per cui se volessimo provare a risparmiare qualcosa potremmo realizzarla con le nostre mani. Per fare ciò, sopratutto se siamo alle prime armi con questo mondo, potremmo provare a seguire tutte le indicazioni contenute in una delle moltissime guide presenti su internet, che i illustrerà tutti il materiale necessari e le varie tecniche da impiegare, per riuscire a realizzare la maschera da noi desiderata. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a costruire un bellissimo copricapo da indiani.

26

Occorrente

  • 2 sacchetti di piume d'oca
  • 12 penne d'oca
  • un vecchio cappello da baseball
  • una cintura in stoffa
  • nastro adesivo
  • un pezzo di cartone
  • ago e filo
  • un pezzo di pelliccia sintetica
  • colla a caldo
  • forbici
  • asciugacapelli (opzionale)
36

Questo copricapo è costituito da tre parti principali: il cappello, il paraorecchie e la corona. Per prima cosa costruiremo il cappello. Prendiamo un berretto da baseball ed eliminiamo la visiera. In genere sono piuttosto resistenti, quindi per un lavoro più accurato, non limitiamoci a tagliarla, bensì scuciamola dalla parte interna del berretto. Ritagliamo il tessuto che sborda dal cappello e mettiamolo da parte. Ora ci dovrebbe essere un grosso buco, dove prima c'era la visiera. Prendiamo ago e filo e rammendiamolo. Prendiamo la cintura ed eliminiamo le cinghia. Avvolgiamo il resto della cintura attorno al capello, sulla parte anteriore, e tagliamola nel punto in cui si trovano le nostre orecchie. Cuciamo la cintura sul cappello, poi aggiungiamo anche della colla a caldo, per evitare che si stacchi.

46

Per realizzare il paraorecchie, prendiamo il cartone e tracciamo due cerchi di uguali dimensioni. Ritagliamoli e foderiamoli con del nastro adesivo. Prendiamo sei soffici piume, che siano piuttosto simili per forma e dimensione ed incolliamone tre dietro ciascuno dei cerchi. Ora prendiamo la nostra pelliccia ecologica, ricaviamo due strisce di uguali dimensioni ed incolliamole sopra le piume, sempre sulla parte posteriore dei cerchi.

Continua la lettura
56

Per realizzare la corona, prendiamo le restanti penne d'oca e dividiamole in due gruppi uguali. Prendiamo 5 soffici piume e leghiamole attorno a una penna d'oca, utilizzando una piccola porzione del pezzo del tessuto che abbiamo messo da parte in precedenza. Facciamo questa operazione anche con le penne restanti.

66

Prendiamo ora i paraorecchie e fissiamoli con la colla a caldo sulla fascia in modo che vadano a coprire le nostre orecchie. Successivamente incolliamo un po' di piume sulla parte anteriore del cappello ed ancora un altro po' sui lati. Ora incolliamo le penne sulla parte posteriore di tutta la benda ed il copricapo sarà finalmente pronto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come realizzare un cappello orientale

I cappelli orientali hanno origine nel Sud Est Asiatico e sono realizzati interamente con la paglia. La loro tesa larga è stata progettata per proteggere i lavoratori sul campo dal sole e dalla pioggia, anche se spesso venivano immersi in acqua e poi...
Prodotti di Bellezza

Come scegliere un cappello da cerimonia

Il cappello da cerimonia è diventato ormai un vero pezzo fondamentale del guardaroba femminile, perfetto per completare il look se siete state invitate ad un evento importante in cui si richiede un abbigliamento curato dalla testa ai piedi. Non in tutte...
Moda

Come abbinare i mocassini di vernice

I primi a portare i mocassini sono stati gli indiani americani e per moltissimi anni sono stati le calzature che li rappresentavano. Oggi invece sono delle calzature molto popolari, sia per la donna che per l'uomo, generalmente vengono realizzati in...
Moda

Come Creare Un Berretto Di Lana Con Paraorecchie

Come tutti sappiamo, l'inverno è lungo e freddo ed è necessario ripararsi bene le orecchie con un berretto per evitare di prendere dei malanni, ma perché non farlo con stile utilizzando le cuffie con paraorecchie di lana, che vanno tanto di moda in...
Make Up

Come truccarsi da indiano

Anche in un periodo diverso dal Carnevale può capitare di essere invitati af una festa in maschera, ragion per cui si rende necessario travestirsi da qualche personaggio preferito. Fin da bambini il trucco ed il travestimento si trasformano in esperienze...
Accessori

Come abbinare una bandana

All'interno di questa breve guida, andremo a parlare di moda. Nello specifico, ci dedicheremo all'abbinamento delle bandane. Proveremo a fornire una risposta utile a questo frequente interrogativo: come si fa ad abbinare bene una bandana? Vi auguro una...
Capelli

Idee per pettinature in stile antica Roma

Per gli antichi romani l'apparenza e la bellezza erano molto importanti: sia per le donne che per gli uomini, prestare attenzione alla propria immagine era un rituale serio e meticoloso. La bellezza come stile di vita, insomma, anche per ciò che riguardava...
Accessori

Come indossare un turbante

Uno degli accessori che fa molto tendenza è il turbante, ovvero una sorta di copricapo o bandana, che si può realizzare utilizzando semplicemente un foulard. Il turbante viene indossato maggiormente al mare quando si trascorrono molte ore sotto il sole....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.