Come Costruire Mollette Per Capelli

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Svolgere degli oggetti manualmente comporta sicuramente di avere degli elementi unici non presenti in commercio. In questa guida ci occuperemo infatti di accessori per capelli molto apprezzati dalle donne, le mollette. Queste sono in grado di contenere i capelli di qualunque tipo e lunghezza: chiaramente occorrono le giuste dimensioni se si possiedono capelli piuttosto crespi e voluminosi. Se si hanno i giusti occorrenti si possono realizzare dei veri e propri ferma capelli decorativi, utilizzabili in qualunque occasione, quindi vediamo come costruire le mollette per capelli.

27

Occorrente

  • clip per capelli
  • forbici
  • nastro adesivo di stoffa
  • un accendino
  • piccole decorazioni a piacere
  • Colla a caldo
  • Pinzetta
37

Come prima cosa bisogna procurarsi delle mollette, di quelle semplici e poco costose. Per un primo svolgimento bisogna rivestire la mollette con del nastro adesivo, quindi apritela e procedete a disporre il nastro poco per volta, per evitare che incollino le varie parti tra di loro.

47

Prendete l'accendino e bruciate i margini del nastro in modo che non si sfili col tempo. Questa operazione va effettuata molto velocemente perché il nostro potrebbe rovinarsi (accorciarsi o diventare nero), se tenuto troppo sotto una fonte di calore.

Continua la lettura
57

Una volta finito si può procedere ad attaccare delle decorazioni di vario tipo aiutandosi con la colla a caldo: prendere con una pinzetta la decorazione che si predilige aggiungere la colla e tenerla premuta sino a quando non ha fatto ben aderenza, avendo cura anche di eliminare subito la colla in eccesso.

67

Il fermaglio (a volte chiamato anche con il suo equivalente inglese è un oggetto che serve a mantenere i capelli in una determinata acconciatura, tramite un sistema di apertura e chiusura "a pinza". Contemporaneamente alla loro più immediata utilità pratica i fermagli hanno molto spesso anche una funzione decorativa, tramite forme e colori particolari. Realizzati in svariati materiali, che vanno dal ferro al legno, fino ad arrivare a quelli più economici realizzati in plastica, i fermagli venivano utilizzati già dagli antichi assiri ed egiziani per decorare e mantenere le propria acconciatura. Alcuni di questi oggetti erano di gran lusso, spesso realizzati in materiali preziosi. I fermagli moderni invece nascono nel 1901 da un'invenzione del neozelandese Ernest Godward. I capelli venivano raccolti in due trecce ai lati del capo, le trecce arrotolate insieme a formare un cerchio sulla nuca e successivamente bloccate inserendo lo spontone alla base, circa all'attaccatura dei capelli all'altezza dei lobi delle orecchie. Le spadine inserite a raggiera completavano l'acconciatura che doveva sporgere appena dal profilo del capo mentre gli spontoni erano ben visibili ai lati del volto.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate le decorazioni che preferite
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

5 consigli per pulire le mollette per capelli

Se c'è qualcosa che non manca mai nello beauty case di una donna, quel qualcosa è sicuramente una collezione - più o meno numerosa - di mollette per capelli. Sappiamo bene che gli accessori che entrano in contatto con la nostra cute non possono fare...
Capelli

Come fare un'acconciatura a banana

Talvolta, accade che qualcuno vi inviti all'ultimo minuto ad un party elegante. Il primo pensiero che vi assale in questo caso riguarda cosa indossare e come sistemare i capelli. Niente potrebbe adeguarsi a tale occasione come la tipica "acconciatura...
Capelli

Come realizzare un'acconciatura con i capelli ondulati

Realizzare acconciature particolari per le occasioni speciali e le cerimonie non è più un'operazione complessa, frutto esclusivo delle mani sapienti dei professionisti delle capigliature! Oggi, con i tutorial online e tutti gli accessori ed i prodotti...
Capelli

Come realizzare un'acconciatura anni Venti

Le donne sono sempre molto attente alla moda e alle tendenze del momento, e soprattutto alle acconciature dei propri capelli, con le quali vogliono apparire sempre belle e curate. Esistono molti tipi di acconciature ma ultimamente quelle che più vanno...
Capelli

Come arricciare i capelli sulle punte

La maggior parte delle donne ama cambiare spesso pettinatura e passare dai capelli lisci ai capelli ricci. Se anche tu fai parte di quella categoria e sei alla ricerca di una nuova acconciatura che doni splendore ai tuoi capelli allora devi proprio...
Capelli

Come Realizzare Un Gufo Per Mollette Capelli

Con l'arrivo delle festività, si perde tempo recandosi per i vari negozi alla ricerca di un regalo unico e particolare per i propri amici o parenti. Molto volte però, una volta trovato, ci si rende conto che il costo risulta essere elevato. Potreste,...
Capelli

Come realizzare due trecce a ghirlanda

Intrecciare i capelli è una tradizione che viene tramandata da secoli e secoli e che si è diffusa praticamente in tutte le culture del mondo. Le trecce ornavano i capelli delle guerriere amazzoni, delle donne africane e delle dame delle corti rinascimentali...
Capelli

Come realizzare una pettinatura dell'antica Roma

Fin dai tempi più antichi le donne hanno sempre tenuto alla loro pettinatura. Quindi l'arte di acconciarsi i capelli ha origini lontane. Infatti, anche nell'antica Roma venivano realizzate pettinature molto particolari e belle. Generalmente le pettinature...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.