Come abbinare un abito in georgette

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'abito in georgette è un capo abbastanza versatile, che si adatta a alle donne di qualsiasi misura. Questo tessuto leggero e scivolato infatti, è utilizzato per confezionare maggiormente abiti da cerimonia. Saperlo portare però, non è difficile, basta seguire alcune dritte che vi elencherò in questo articolo. Ecco quindi, come abbinare un abito in georgette.

27

Occorrente

  • sandali, infradito, pochette, maxi bag, accessori
37

Come sopracitato, l'abito in georgette è adatto soprattutto alle grandi occasioni. Per questo motivo, lo si indossa maggiormente per andare ad un matrimonio o ad una serata di gala. Di sera, è meglio sceglierne uno lungo fino ai piedi, da abbinare a dei sandali gioiello e a una pochette con catena. L'abito lungo in georgette, fa sempre la sua bella figura, quindi il mio consiglio è quello di con caricare troppo il trucco sul viso e di lasciare liberi i capelli sulle spalle. Se la cerimonia si svolge di giorno invece, potrete preferirne uno corto al ginocchio, da abbinare a delle open toe lucide, borsa e foulard in tinta. Per un look frizzante e un po' anni 50.

47

L'abito in georgette può essere anche sdrammatizzato, in modo tale da poterlo utilizzare anche durante un'uscita pomeridiana col fidanzato o con le amiche. L'ideale per rendere un abito in georgette urban e meno chic, è quello di indossarlo con sandali bassi alla schiava, giacchetto in jeans e occhiali da sole avvolgenti. Se siete delle vere fashion addict, potrete aggiungerci anche un bel cappello stile borsalino, dando così il suo "non so che" a questo look da "strada".

Continua la lettura
57

Molto apprezzato in questo periodo estivo, è lo stile boho. Un abito in georgette lungo ma sbarazzino, potrebbe aiutarvi a ricreare questo look un po' da gitana e new age. L'abito va portato raso terra, con espadrillas o sandali bassi. Come accessori invece, potrete farvi guidare dal vostro gusto personale. Una maxi borsa a tracolla e sarete delle vere gipsy.

67

Ultimo, ma non meno importante, l'abito in georgette può essere rielaborato anche in chiave estiva. Nel senso che, questa tipologia di abito viene indossata anche nei party in piscina. In questo modo però, bisogna stare attente a non strafare, ma ad essere più semplici possibili. Un abito corto in georgette infatti, può essere tranquillamente utilizzato come copricostume al di sotto di un bikini mozzafiato, oppure come normale vestito da abbinare a delle classiche infradito. Per essere davvero indimenticabili inoltre, vi consiglio di indossare degli accessori luminosi, che brillino di luce propria.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Avere buon gusto è davvero importante per abbinare un abito in georgette

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

5 outfit con sandali gladiatore

È arrivata l'estate ed è ora di dire addio a tutte quelle scarpe chiuse che ci hanno accompagnato in questo lungo inverno. Molto in voga tra le celebrità e non, sono in questo momento i sandali stile gladiatore, un tipo di calzatura aperta, alta fino...
Moda

Come non vestirsi per un matrimonio estivo

Per sapere come non vestirsi per un matrimonio estivo, basta semplicemente analizzare la partecipazione di nozze che vi arriverà a casa o più semplicemente seguire i semplici consigli che seguiranno in queste poche righe. Ma ricordatevi che è cortesia...
Moda

Idee facili e chic per un look da cerimonia

Con l'arrivo della bella stagione si sa che può capitare di essere invitati a qualche cerimonia. Infatti, proprio dalla primavera si comincia a preventivare e ad organizzare la partecipazione a prime comunioni o matrimoni. Non aspettiamo gli ultimi...
Moda

Come abbinare i sandali crocs

I sandali Crocs, per chi non li avesse mai visti e non li avesse ancora indossati, sono delle calzature realizzate in gomma morbida che permettono di camminare agevolmente anche su superfici particolarmente rivide e dissesteate; quindi, risultano essere...
Moda

Come indossare i sandali bassi ed essere eleganti

Le scarpe con i tacchi a spillo sono estremamente eleganti e sofisticate, e rendono ogni donna misteriosa ed affascinante. Il loro più grande difetto tuttavia è l'eccessiva scomodità, che rende questo tipo di scarpe non adatto alla normale vita quotidiana,...
Moda

Sandali alla schiava: 5 errori da evitare

O sandali alla schiava sono una tipologia di scarpe estive, con o senza tacco, che stanno facendo impazzire moltissime donne in tutto il mondo. La particolarità di questi sandali è senza dubbio la parte che va dalla caviglia in su. I sandali alla schiava...
Moda

Come Mantenere Belli Nel Tempo Un Paio Di Sandali

I sandali sono una tipologia di calzature utilizzata esclusivamente durante il periodo estivo per il semplice motivo che, essendo aperti, mantengono il piede fresco, asciutto ed arieggiato e prevengono la sudorazione. Fino a qualche anno fa il loro utilizzo...
Moda

5 consigli per indossare i sandali gladiator

Arriva l'estate, il caldo inizia a incalzare e temperature miti accompagnano le nostre giornate. Ma se sei una donna è arrivato il momento di abbandonare quei vestiti che hanno accompagnato il tuo letargo invernale e di indossare shorts, vestitini e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.