Caduta dei capelli: rimedi naturali per rinforzarli

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

È risaputo: i capelli sono una parte importante della nostra bellezza. Perciò ognuno di noi, sia uomini che donne, ambisce ad avere una chioma folta e fluente. Tuttavia non siamo tutti così fortunati: molte persone oggigiorno soffrono infatti di caduta precoce dei capelli. Questo problema si può però combattere con i dovuti accorgimenti e con una serie di rimedi naturali che aiuteranno a rinforzarli. Scopriamo insieme quali sono e come utilizzarli al meglio.

24

Applicare un olio essenziale puro

Una delle principali cause che portano alla caduta dei capelli è il cuoi capelluto secco. Le caratteristiche che di solito si riscontrano sono prurito e forfora. Per combattere questo fastidioso problema, un rimedio efficace è costituito dall'applicazione di un olio essenziale puro, come ad esempio quello di lavanda. Per una cute più sensibile invece si può utilizzare l'olio di jojoba, che va applicato massaggiando il cuoio capelluto per circa cinque minuti per poi procedere al risciacquo.

34

Effettuare massaggi giornalieri su tutto il cuoio capelluto con dell'olio di cocco

Continuando, è opportuno parlare anche del diradamento dei capelli, che consiste nella perdita di forza e spessore della nostra chioma, che a lungo andare si tramuta in una perdita totale con conseguente ricorso a trattamenti di tricologia ed endocrinologia. Per prevenire questa situazione è necessario effettuare massaggi giornalieri su tutto il cuoio capelluto con dell'olio di cocco ed assumere per via orale proteine e vitamine. In caso di situazione grave, è importante non fare mai di testa propria ma rivolgersi il prima possibile ad uno specialista.

Continua la lettura
44

Fare degli impacchi a base di olio d'oliva

Inoltre, prima lo shampoo, è possibile fare degli impacchi a base di olio d'oliva, che andranno ad idratare i capelli secchi e sfibrati. Innanzitutto occorre inumidire i capelli con dell'acqua. Successivamente andremo ad applicare l'olio dalla radice alle lunghezze massaggiando con movimenti circolari. A questo punto avvolgiamo i capelli in una pellicola trasparente o un asciugamano caldo affinché il prodotto penetri in profondità, e teniamo in posa per almeno trenta minuti. Fatto ciò possiamo procedere con il normale shampoo. L'operazione va ripetuta una volta alla settimana. Se i capelli sono già piuttosto fini, e avete paura che possano diventare troppo grassi con l'olio, è possibile sostituirlo con dell'aceto di mele che va prima bollito, poi fatto raffreddare e infine massaggiato e applicato sui capelli. L'aceto non solo aiuta a riequilibrare il ph del cuoio capelluto, ma è anche ottimo per lucidare i capelli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Capelli stressati: trucchi per rafforzarli

Una persona ansiosa e stressata si vede anche dai suoi capelli! Sembra incredibile come i nostri stati d'animo portino alla caduta di capelli e alla loro debolezza. Shampoo troppo frequente, cattiva alimentazione e vita frenetica creano danni molto seri....
Capelli

Come trattare il cuoio capelluto grasso

Prenderci cura del nostro fisico è fondamentale se vogliamo essere sempre belli e seducenti. Tuttavia, ci sono parti di noi stessi che spesso vengono tenute in scarsa considerazione ma che necessitano di numerose cure ed attenzioni, ad esempio i nostri...
Capelli

10 cose da sapere prima di tagliarsi i capelli

Prima di andare a vedere quali sono le 10 cose da fare prima di tagliarsi i capelli, cerchiamo di conoscerli meglio. Il capello è una struttura morta costituita da cellule completamente cheratinizzate, che hanno perso le loro funzioni vitali. I capelli...
Capelli

Come scurire i capelli con il mallo di noce

Molto spesso facciamo ricorso a dei coloranti chimici per scurire il tono dei nostri capelli, non tenendo conto del fatto che questi, a lungo andare, possono danneggiare molto la nostra capigliatura, rendendola secca e sfibrata. In natura esistono delle...
Capelli

Come rinforzare i capelli

I capelli sono una delle parti del corpo più delicate che esistano. Non è raro infatti che molte persone soffrano di perdita di capelli causata da svariati motivi, tra i quali potrebbe esserci lo stress oppure una cute debole, che se non curata e trattata...
Capelli

Come utilizzare l'henné

L'hennè è una pianta non un prodotto chimico, che cresce in climi molto caldi. Come una pianta naturale presenta un solo colore, dalle tonalità arancione-rossastro. La polvere di hennè è mescolata con una pasta, che può essere usata per tingere...
Capelli

Come risolvere il problema della caduta dei capelli con la fitoterapia

La seguente pratica guida enunciata nei passaggi successivi è dedicata alle persone che desiderano risolvere il problema riguardante la caduta dei capelli, il quale mette a disagio numerosi esseri umani (sia uomini che donne). I fattori che scatenano...
Capelli

Come utilizzare la pianta di centaurea per il sebo e la caduta dei capelli

Stress, cambio di stagione, diete drastiche e molti altri fattori possono offuscare la bellezza dei nostri capelli, indebolendoli e provocandone la caduta. In questi casi, però, esistono molti rimedi naturali in grado di aiutare la capigliatura a ritrovare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.