Acconciature e tagli per capelli con permanente

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si tratta di capelli è meglio andarci con i piedi di piombo, commettere un errore nel loro trattamento può avere delle brutte conseguenze. Nel caso in cui si prova a fare una permanente ai capelli corti ci possono essere effetti che vanno a danneggiare quest'ultimi rendendoli peggiori. Si rischia quindi di avere doppie punte o capelli secchi e quindi difficili da poter gestire, alimentando ancor più una situazione complessa. Nella guida che segue allora, abbiamo deciso di dare consigli utili su come fare acconciature e tagli per capelli con permanente.

25

Occorrente

  • capelli con permanente
  • fermagli e forcine
  • lacca, cera, mousse...
35

Il motivo per cui viene effettuata la permanente è per rendere ricci i capelli per un tempo assai lungo, esso si mantengono in tale modo grazie ad un effetto chimico che agisce direttamente su di essi. Il percorso della permanente quindi sta nell'avvolgimento dei capelli bagnati in dei bigodini e successivamente l'applicazione di un prodotto chimico che va a dare una modifica semi permanente. I ricci che si vengono a formare, dipendono dalla larghezza dei bigodini, quindi in caso di capelli corti è consigliabile usare quelli ben larghi così saranno facili da gestire e ulteriormente morbidi. Oltre a ciò però si possono usare quelli assai stretti qualora si vogliano avere capelli in stile afro.

45

I tagli che vanno maggiormente usati per i capelli corti con la permanente sono quelli che hanno una scalatura, atti proprio ad agevolare il movimento ed il volume della chioma. Un' alternativa valida poi sono il taglio a carrè che porta una frangetta oppure un ciuffo ribelle, l'idea più pazza poi è rappresentato da un look sbarazzino, ovvero fatto di qualche rasatura e giochi di lunghezze diverse, che vanno quindi a creare asimmetrie e sfilature. La permanente è un ottimo rimedio per dare volume ai capelli oltre che garantirne lo spessore, ciò fa sembrare che una persona abbia anche più capelli rispetto a prima. Anche la messa in piega è un modo per far si che la permanente abbia effetti piacevoli, ciò che resta importante però è la cura che si dà ai capelli dopo i vari trattamenti.

Continua la lettura
55

Quando si effettua la permanente però ci sono diverse attenzioni a cui tener conto come ad esempio il lavaggio dei capelli, essi infatti vengono lavati almeno 24 ore dopo, anche se ci sono pareri contrastanti su ciò visto che si arriva anche a consigliare anche 3 giorni per tale azione. Quello che davvero conta è la qualità del capello che si ha, esso se il tutto è stato fatto bene, mantiene il tutto senza destabilizzarlo. È consigliato quindi usare uno shampoo che sia delicato ed un balsamo decente, essi influiranno positivamente sul trattamento che verrà fatto ai capelli dopo la permanente realizzata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Consigli per far durare più a lungo la permanente

La permanente è una tecnica assai comune ed assai efficace utilizzata per dare un tocco selvaggio a capigliature troppo lisce. Grazie a questa tecnica, i vostri capelli si arricceranno formando così una deliziosa 'criniera'. Come suggerisce il nome,...
Capelli

Come predersi cura dei capelli con permanente

Chi ha i capelli ricci avrebbe voluto averli lisci e viceversa! In questa guida vogliamo darvi dei consigli utili qualora decideste di sottoporvi al trattamento chimico, chiamato permanente, che vi permetterà di avere capelli ricci o mossi. Sebbene il...
Capelli

Come fare la permanente in casa

La storia della permanente dei capelli ha origini che sono tantissimo antiche, siccome risale a più di cento anni fa. Essa fu inventata da Karl Ludwing Nesserl che era londinese. Egli lavorava come parrucchiere fin da quando era giovane, fino a che un...
Capelli

Come realizzare una permanente perfetta

Quando sta per arrivare il periodo della bella stagione, cioè l'estate, ci si prepara per apparire sempre al meglio, poiché durante l'estate, è solito uscire spesso, partecipare a feste o a dei party organizzati da amici. Chiaramente, aiutati da tanta...
Capelli

Consigli per rinforzare i capelli con permanente

La permanente è un processo chimico capace di modificare la struttura del capello e di donargli una forma predefinita che duri nel tempo. Molte donne ricorrono a questa tecnica per avere una messa in piega sempre al top e per sfoggiare dei ricci da invidia....
Capelli

Acconciature anni quaranta per capelli corti

Come spesso succede, le mode di una volta tornano, conquistando le nuove generazioni. Questo è quello che è successo con il look anni '40; affascina le donne che vogliono sentirsi femminili ed eleganti come le dive di quell'epoca, che mostravano acconciature...
Make Up

5 consigli per rimuovere lo smalto permanente

Lo smalto permanente costituisce una delle più importanti rivoluzioni della nail art, in quanto garantisce una lunga durata con eccellente tenuta. Lo smalto permanente è dunque perfetto per quelle donne che amano avere delle mani curate e sono alla...
Make Up

Guida al trucco permanente

Le tecniche del trucco permanente, sono molto utili per essere sempre perfette e, a differenza dei tatuaggi, sono meno invasive ed hanno durata e persistenza minore rispetto al tatuaggio classico. Il trucco permanente viene adottato, in genere, per correggere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.