5 modi di indossare il pareo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Uno degli indumenti più utilizzati dalle donne durante la stagione estiva è senz'altro il pareo, che in definitiva consiste in un pezzo di stoffa colorato, di medie dimensioni, che serve a ricoprire il costume da bagno. Pur nascendo come un mero elemento coprente, negli ultimi anni il pareo è diventato il vero protagonista della moda mare, e viene sfoggiato non soltanto per coprire il costume, ma anche come gonna o come un comune vestito. In questa guida spiegheremo cinque differenti modi per indossare il pareo.

26

Nei passi a seguire daremo tutte le indicazioni riguardanti le svariate modalità in cui si può indossare questo indumento. Iniziamo, dunque, ad indicare una prima tecnica di utilizzo. Ad esempio, il pareo può essere collocato alle spalle della donna, portando l'estremità superiore dello stesso, anteriormente. Successivamente, il pareo deve essere legato alle due estremità, ed al livello del seno. Invece, le parti inferiori e pendenti di questo indumento devono essere annodate dietro la schiena.

36

In un'altra modalità di utilizzo, la donna può indossare il pareo posteriormente rispetto la schiena, per poi brandire le due estremità superiori. In questo caso, tuttavia, è necessario avvolgersi all'interno dello stesso, come se fosse un involtino, e successivamente legarlo sul retro del collo. In questi primi due modi appena illustrati, abbiamo reso il pareo un vestito lungo a tutti gli effetti. Ma non mancano alternative, in cui questo indumento appare più corto ed adatto per il periodo estivo.

Continua la lettura
46

La terza modalità in cui è possibile indossare il pareo si riferisce ad una procedura un po' più articolata rispetto alle precedenti, ma tuttavia abbastanza semplice da attuare. In questo caso, si parte con il pareo disteso davanti al corpo, e si inizia con il legare le due estremità superiori dietro la nuca. Successivamente, la parte inferiore deve essere fatta passare in mezzo alle gambe. A seguire, avvolgendo i glutei, le due estremità inferiori devono essere riportate anteriormente, e poi legate sul bacino. Quello che ne deriva è un vestitino relativamente corto e sbarazzino, tipicamente da spiaggia.

56

Tuttavia, il pareo può essere indossato in modo più tradizionale, ossia come una sorta di gonna che copre il costume. In questo caso, ad esempio, è sufficiente avvolgere il pareo varie volte attorno alla vita, come se si stesse arrotolando la pasta sfoglia per realizzare dei cannelloni. Una volta avvolto completamente, non rimane altro da fare che annodare le estremità superiori su un lato del bacino. L'immagine che abbiamo allegato mostra i singoli passaggi nel dettaglio.

66

Il quinto ed ultimo procedimento, per concludere, è ancora più semplice da realizzare rispetto a quello appena esposto. Praticamente, il pareo si poggia sul retro, all'altezza dei glutei, ed a seguire si portano le estremità superiori anteriormente. Successivamente, non rimane altro da fare che realizzare un simpaticissimo fiocco all'altezza dell'inguine. Questo è il procedimento standard, che generalmente viene utilizzato esclusivamente per coprire il costume da bagno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come indossare il pareo in base alla forma del corpo

D'estate oltre a sfoggiare dei meravigliosi costumi da bagno, dei bikini e dei comodi sandali, è sempre piacevole anche indossare dei coloratissimi parei. Sicuramente il pareo fa parte della moda dedicata all'estate, ma non tutti i modelli di questo...
Accessori

Come trasformare un pareo scuro in una gonna da sera

Se nell'armadio ci si ritrova qualche pareo che ha un tessuto pieno e di colore scuro che non utilizzate, allora potrebbe essere l'occasione di ridargli vita e improvvisare un po' di essere stiliste. Infatti attraverso questa guida vedremo come trasformare...
Moda

Come annodare un pareo

Sembra difficile da credere, ma un pareo può facilmente trasformarsi in mille vestiti diversi, pronti da sfoggiare sulla spiaggia o in serata dal sapore etno-chic. Nella moda femminile occidentale è usato come copricostume. Come fare? Ecco alcuni degli...
Moda

Come fare un pareo con la tecnica Batik

Estate e vacanze al mare, fanno subito venire alla mente il pareo, un accessorio presente in quasi tutti i guardaroba delle donne. Che sia in tinta unita o fantasia, lungo o corto, il pareo rappresenta l'indumento ideale da indossare per andare al mare....
Accessori

Come trasformare un pareo in borsa

Non sempre è possibile comprare tutto ciò che si desidera per essere sempre al passo con la moda che cambia molto velocemente. In ogni caso, basta un po' di creatività e ingegno, affinché si possa creare con le proprie mani gli accessori, i vestiti...
Moda

Come usare un pareo come vestito

Pochi sanno che il pareo è vestito ufficiale della Polinesia ed esiste ormai da moltissimi anni, ma la moda che ha portato il pareo a diventare uno degli indumenti maggiormente usati in estate da tutte le donne del mondo è comparsa ad Ibiza, in costa...
Moda

5 outfit per la spiaggia

Se pensate che in spiaggia si debba indossare solo il costume preparatevi a cambiare in fretta le vostre convinzioni. Abiti, parei e copricostume di vario genere sono ormai diventati indispensabili per completare il look vacanziero. Non solo bikini ed...
Accessori

Accessori da abbinare al bikini

Finalmente il tempo di rilassarsi al sole e sfoggiare il proprio fisico è arrivato. Da sempre il look più ricercato sulle spiagge è quello del bikini. Al contrario del costume intero però, il bikini spesso può conferire un aspetto "spoglio" o di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.